Pietrasanta: segretario generale e Polizia “condivisi”

PIETRASANTA. Ok del Consiglio Comunale al Segretario Generale unico con il Comune di Camaiore: per la giunta Mallegni risparmi annui per 70mila euro (350mila in cinque anni). Sì unanime anche alla Polizia Municipale associata con le vicine Seravezza e Stazzema per monitorare le zone "di confine".

-

L’attuale segretario percepisce 118 mila euro l’anno: con la formula del segretario associato costerà 45 mila euro. Tutti d’accordo sulla necessità di razionalizzare (14 voti favorevoli) con unica eccezione del consigliere di Sinistra per Pietrasanta, Pietro Lazzerini che ha espresso “dubbi” sulla percentuale di ripartizione dei costi (il comune di Pietrasanta comparteciperà per il 30% al costo del segretario unico generale) e quindi sulla efficacia amministrativa del servizio.

Sul fronte sicurezza, cadono gli steccati che, fino ad oggi, impedivano ad una pattuglia di Pietrasanta di intervenire nel comune di Seravezza e viceversa; non appena anche gli altri due comuni firmatari della convenzione l’avranno approvata nei rispettivi consigli comunali il primo embrione di Polizia Municipale associata diventerà realtà in attesa di Camaiore e di Forte dei Marmi, gli altri due comuni limitrofi che potrebbero aderire alla convenzione. Sono 48 gli agenti di Polizia Municipale che andranno a costituire il corpo unificato: 33 Pietrasanta, 13 a Seravezza, 2 Stazzema. “Non si tratta di una fusione, bensì di una gestione associata della Polizia Municipale” – specifica in una nota l’amministrazione comunale.