In Versiliana il contest nazionale degli artisti del tatoo

-

Cinquanta giovani artisti tatuatori arriveranno in Versilia da tutta Italia nel finesettimana per prendere parte a “Young Italian Tatoo”, prima edizione della piattaforma di incontro di professionisti e appassionati di tatuaggi, in programma sabato e domenica in Versiliana. Una vera e propria convention che porterà dimostrazioni dal vivo di incisioni di ogni stile e background culturale. L’evento clou sarà il Contest Tatoo, una gara tra i vari artisti per vincere il titolo di Miglior Tatuatore under 35 in Italia.
La manifestazione promette di attirare migliaia di visitatori da tutto lo stivale. La sola organizzazione ha portato in dote 250 pernottamenti negli hotel di Marina e Viareggio.

di Redazione

Addio a Bocco Vannucci, maestro del Carnevale di Viareggio

-

 

Nato a Viareggio il 15 settembre del 1920, nei suoi quasi cinquant’anni di attività della cartapesta ha realizzato quarantacinque carri di prima categoria conquistando due primi posti: nel 1953 con il Lorenzo il magnifico di “Chi vuol esser lieto sia” e nel 1992 insieme al figlio Enrico con “Attenti al lupo”, spettacolare costruzione rimasta nella memoria di tutti i viareggini, ispirata all’omonima canzone di Lucia Dalla.
Conosciuto e apprezzato anche come pittore, a soli 14 anni frequentava pittori del calibro di Alfredo Catarsini, Renato Santini e Mario Marcucci. “La cosa che maggiormente invidio ai carrsiti di oggi è la Cittadella del Carnevale” – aveva raccontato Carlo Vannucci in un’intervista alla rivista ufficiale della Fondazione nel 2012. “Noi – ricordava il maestro – eravamo abituati a lavorare al freddo dei vecchi hangar di via Marco Polo e prima ancora nei baracconi di via Macchiavelli. Proprio in Cittadella i carristi di oggi, tra cui i due figli costruttori Enrico e Roberto, lo avevano festeggiato due settimane fa per il suo compleanno.
Alla famiglia arrivano le condoglianza del sindaco Giorgio Del Ghingaro: “Con lui scompare un pezzo di storia di Viareggio. Bocco sapeva trasformare la scintilla di un’idea, in realtà fatta di cartapesta, colori e musica. Questo ero Bocco, questo ci ha insegnato.

di Redazione

Profughi-volontari puliranno piazze e strade

-

Si occuperanno della cura del verde e del decoro delle piazze e delle strade gli otto giovani richiedenti asilo arrivato il 24 settembre scorso a Viareggio, hanno un’età compresa tra i 17 e i 26 anni e sono attualmente ospitati in un appartamento a Bicchio, di proprietà di un privato e gestito dalla cooperativa Odissea.
“L’Amministrazione di Viareggio sta lavorando a un accordo che permetterà ai richiedenti asilo ospitati da Viareggio di svolgere lavori socialmente utili. Per legge, i richiedenti asilo non possono svolgere alcun lavoro per i primi 6 mesi di permanenza in Italia – commenta l’assessore al sociale Sandra Mei – possono però svolgere lavoro socialmente utile a titolo volontario».
Tutti loro rimarranno a Viareggio per il tempo necessario alla Commissione Ministeriale per vagliare la loro posizione. Nessun costo per il Comune: “Ci sono fondi europei gestiti dal Ministero degli Interni che garantiranno vitto e alloggio per tutto il periodo dell’istruttoria, circa 36 euro al giorno”.
In tutto sono 32 i rifugiati ospitati sin qui da Viareggio.

di Redazione

Patrimonio: “Servizi e posti di lavoro conservati per sei mesi”

-

E’ quanto emerso in Commissione di Vigilanza, dove le forze politiche hanno ricevuto Donato Bellomo, il curatore fallimentare della società municipalizzata arrivata al crac schiacciata da un debito che sfiora i cento milioni di euro. In mattinata Bellomo ha incontrato i 63 dipendenti della Patrimonio per chiarire le prospettive della società.
Le modalità di riassetto dei servizi spetta all’amministrazione comunale indicarle. “Stiamo lavorando per presentare al curatore le nostre proposte al più presto” – ha dichiarato l’assessore Laura Servetti, lasciando per adesso riservati gli indirizzi della giunta.
Intanto il curatore, nell’ultimo giorno di attività della Centro Congressi, ha spento ogni speranza di ricollocazione dei dipendenti del Principino: non ci sono infatti strumenti giuridici che possano garantire continuità ai lavoratori. Possibilista invece l’amministrazione comunale che in mattinata ha incontrato i lavoratori.

«L’Amministrazione – hanno commentato gli assessori Servetti e Alberici – come sempre è impegnata a percorrere tutte le strade che la legislazione consente per salvaguardare sia la struttura che il lavoro».

Alcuni dipendenti hanno poi presentato il businness plan di un Progetto relativo alla riqualificazione e gestione dell’attività congressuale e balneare del ‘Principe di Piemonte’, finalizzato a rilevare l’esercizio del Centro Congressi stesso. Non è escluso che nei prossimi giorni possano farsi avanti altri soggetti interessati alla gestione delle attività presenti all’interno del complesso del Principe di Piemonte.

di Federico Conti

Rinasce Candalla: porta sud del Parco delle Apuane

-

“Abbiamo avviato il percorso che, nei prossimi due mesi, ci servirà per mettere le basi per un concreto progetto di recupero di questa zona, ormai conosciuta da tutti sia perché è una specie di “mare in montagna” sia perché meta frequentatissima dagli sportivi – amanti di mountainbike, arrampicata, cavallo o trekking – e gli appassionati di ambiente e paesaggio.” – ha scritto il primo cittadino.
Sono stati stanziati dal Comune oltre 100mila euro per il recupero dei sentieri (in parte, anche di quelli “verticali”)  lungo una serie di percorsi storico-turistici e sportivi individuati e condivisi insieme ai cittadini, nell’ambito del progetto di partecipazione “Acque, sentieri e beni comuni”.

“Il vecchio mulino può ambire a diventare la “Porta Sud” del Parco delle Apuane, oltre che un punto di riferimento storico per tutti i nostri cittadini e per tutti i turisti che scelgono il Comune di Camaiore e la Versilia. Cultura, sport, gastronomia e ambientalismo le nostre parole chiave” – ha spiegato Del Dotto. “Questa zona è una delle tante perle che ci siamo presi l’impegno di valorizzare, utile a rafforzare l’asse che in questi anni abbiamo iniziato a costruire fra mare ed entroterra”.

di Federico Conti

Nuovo piano della sosta per il Piazzone

-

Sosta e legalità al mercato di Piazza Cavour. Se ne è parlato in un incontro tra l’assessore Walter Alberici e Anna Maria Nuti, presidente del Centro Commerciale Naturale Centro Storico.

“Sì ad un nuovo piano dei parcheggi per la zona, studiato di concerto con le associazioni di categoria e gli uffici competenti ed un via libera per iniziare al più il processo per la pedonalizzazione di via Verdi, come detto in campagna elettorale” – così ha dichiarato l’assessore Alberici, che ha poi aggiunto. “Ma la legalità non è solo lotta al micro-crimine, è anche rispetto delle regole per tutti. E’ fondamentale fare il punto delle concessioni, per capire le morosità pregresse. Dobbiamo regolarizzare tutte le licenze, nella massima trasparenza e legalità».

di Redazione

Centro Congressi: incontro tra lavoratori e curatore Bonomo

-

Fine del conto alla rovescia. Con il 30 di settembre il Centro Congressi di Viareggio cessa ogni attività. La società comunale – in liquidazione dal 2010 – chiuderà i battenti come previsto dall’ex liquidatore Riccardo Cima e confermato dall’attuale Massimo Romiti a causa dei debiti accumulati negli anni soprattutto nei confronti della Viareggio Patrimonio, società municipalizzata che detiene la proprietà e la concessione del Principino, e che a sua volta è stata dichiarata fallita. Nell’ultimo giorno di lavoro i dipendenti incontreranno Bonomo, il curatore fallimentare della Patrimonio, che subito dopo sarà presente in audizione in Commissione Vigilanza in Municipio per relazionare alle forze politiche. Solo allora si conoscerà il destino della struttura e dei lavoratori, che ad oggi non hanno ricevuto nessuna comunicazione.

Il quadro resta molto complicato. Al momento si pensa ad una proroga fino al 15 ottobre, termine ultimo fissato dal curatore per chiudere bilanci e inventari della Congressi. Il fallimento è la strada più volte indicata dai liquidatori. Il che significa messa all’asta dei beni della società per far fronte ai creditori. Mentre l’amministrazione Del Ghingaro punta all’esercizio provvisorio per non interrompere l’attività del Centro Congressi, alcuni eventi in realtà si sono già persi. Come fa notare il capogruppo di Forza Italia Rodolfo Salemi: una convention sui tatuaggi prevista per questo fine settimana è migrata alla Versiliana e avrebbe portato circa sei mila euro in cassa.

di Federico Conti

Emergenza punteruolo: 12 palme abbattute al Forte

-

Al Forte le dodici piante sono state tagliate per lo più sul lungomare, una in piazza Marconi, e una in Vaiana. Verranno rimpiazzate in parte da quelli tolti da Piazza Navari, al pontile, e in parte da altre tipologie, per evitare di acquistare soggetti già a rischio.
Dodici palme abbattute su circa 500 di patrimonio pubblico sono un bilancio lusinghiero per il Comune che da anni si batte per la cura delle piante, con l’ausilio dei costosi trattamenti curati dal Centro Fitosanitario Regionale.
Per fortuna non tutte le piante colpite dalla malattia sono state abbattute: c’è infatti una discreta percentuale di guarigione, grazie al tempestivo intervento dei tecnici e del trattamento somministrato, come la grande palma di Piazza Dante di fronte al Municipio.
Per sconfiggere o almeno contenere il fenomeno punteruolo determinante è la collaborazione dei privati affinchè tengano d’occhio le palme nei giardini di casa per non vanificare l’azione del pubblico e favorire l’epidemia.

di Federico Conti

Arrestato ladro di biciclette nel parcheggio di un supermercato

-

In particolare, a seguito di segnalazione pervenuta alla Centrale Operativa 112, i Carabinieri sono intervenuti presso il parcheggio antistante un supermercato di Torre del Lago poichè alcuni testimoni avevano visto il cittadino straniero allontanarsi con una bicicletta da donna.
Poco distante dal supermercato, dopo una breve ricerca, i militari operanti hanno individuato il giovane che, con l’aiuto di una pinza, aveva già staccato dalla bicicletta uno dei seggiolini per il trasporto dei bambini, il parabrezza e cercava di eliminare altri pezzi al fine di non consentire il riconoscimento della bicicletta stessa.
Al momento del controllo il ladro, oltre a rifiutarsi di fornire le proprie generalità, ha cercato di fuggire, spingendo e strattonando i due Carabinieri che hanno riportato delle leggere contusioni. Poco dopo il 32enne è stato calmato e a seguito di perquisizione è stato trovato in possesso di vari arnesi da scasso con i quali aveva divelto la catena antifurto con la quale la proprietaria aveva legato la bici ad un palo. Successivamente l’arrestato è stato condotto presso il Comando Compagnia di Viareggio per le incombenze di rito e trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo che si terrà questa mattina presso il Tribunale di Lucca. La bicicletta recuperata è stata riconsegnata alla legittima proprietaria.

di Redazione

Dissesto: altri sei mesi per rendicontare il maxi-debito

-

Serviranno altri sei mesi all’Organismo straordinario di liquidazione per quantificare esattamente la massa passiva del Comune di Viareggio. La proroga semestrale, concessa in questi giorni dal Ministero dell’Economia a un anno dalla dichiarazione di dissesto, è stata annunciata questa mattina dal sindaco Giorgio Del Ghingaro durante la seduta del Consiglio Comunale, convocato alla presenza del Prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro.

Molto atteso l’arrivo del Prefetto in Aula, dopo settimane di tensioni e polemiche tra maggioranza e opposizione per Consigli non convocati e toni sopra le righe. Il Prefetto ha richiamato alla massima collaborazione tra le parti politiche per affrontare la fase più difficile della storia di Viareggio. Sul fronte sicurezza e sul rinnovo della presenza dell’esercito, il Prefetto ha assicurato che il 90% dei militari saranno indirizzati a Viareggio e alla Versilia. Sul tema dei profughi, che saranno distribuiti anche a Viareggio, Cagliostro ha assicurato che non comporteranno alcun esborso economico da parte del Comune

di Redazione