Maxi-sequestro di bici rubate: bottino da oltre 10mila euro

Un piccolo tesoretto di circa venti biciclette rubate è stato smantellato e posto sotto sequestro dai Carabinieri di Viareggio. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno individuato in città due depositi, uno in centro, zona mercato, l’altro in periferia, dove venivano nascoste decine di bici verosimilmente rubate.

-

Due casi scollegati tra loro e uniti solo dal mercato nero delle due ruote. Il primo caso ha portato a denunciare in stato di libertà per ricettazione un 45enne italiano, pregiudicato: che non è riuscito a spiegare ai Carabinieri, a fronte di una perquisizione a domicilio, la presenza di 12 biciclette. I militari hanno rinvenuto anche 12 attrezzi da lavoro: trapani, smerigliatrici, un demolitori, cartucce da caccia e canne da pesca.

Il secondo caso ha portato a denunciare un rumeno di 48 anni, con precedenti alle spalle. Deve rispondere di 8 bici, 2 telai in alluminio e vari smartphone di lusso.

Il valore dei mezzi ritrovati supera in tutto i 10mila euro. Tra questi ci sono anche pezzi sportivi molto costosi. L’operazione rientra in una luna indagine condotta da Carabinieri per contrastare il fenomeno diffusissimo dei furti di bici a Viareggio e dintorni. Molte delle vittime dei ladri delle due ruote si sono già rivolte alla caserma di via Bertini con la speranza di riconoscere la propria bici tra q uelle sequestrate

Tag: