Morte Franceschi: sentenza di appello slitta al 26 ottobre

AIX-EN-PROVENCE. La sentenza di secondo grado per l'infermiera del carcere francese Stephanie Colonna è stata posticipata al 26 ottobre, nel corso dell'udienza di appello di ieri.

-

E’ stato rinviato a lunedì 26 ottobre il processo di appello per la morte di Daniele Franceschi, l’operaio viareggino di 36 anni che il 25 agosto 2010 fu trovato senza vita nella cella del carcere francese di Grasse, in Costa Azzurra, dove era rinchiuso da sei mesi per una vicenda di carte di credito rubate. Il Tribunale di Aix-en-Provence ha infatti fissato per quella data la seconda udienza in cui dovrebbe essere pronunciata la sentenza di secondo grado per Stéphanie Colonna, l’infermiera condannata in primo grado ad un anno di reclusione e ad un anno di interdizione dalla professione perché ritenuta responsabile del decesso del detenuto italiano.

Non ha invece presentato appello Jean Paul Estrade, il medico dell’ospedale di Grasse quel giorno in servizio nel carcere dove si trovava Daniele Franceschi e condannato in primo grado ad un anno di reclusione e ad un anno di interdizione dalla professione di medico.

Tag: