Rinasce Candalla: porta sud del Parco delle Apuane

CAMAIORE. Parte il progetto di recupero della suggestiva zona naturalistica di Candalla, sulle montagne camaioresi. Ad annunciarlo è il sindaco Alessandro Del Dotto dalla sua pagina Facebook.

-

“Abbiamo avviato il percorso che, nei prossimi due mesi, ci servirà per mettere le basi per un concreto progetto di recupero di questa zona, ormai conosciuta da tutti sia perché è una specie di “mare in montagna” sia perché meta frequentatissima dagli sportivi – amanti di mountainbike, arrampicata, cavallo o trekking – e gli appassionati di ambiente e paesaggio.” – ha scritto il primo cittadino.
Sono stati stanziati dal Comune oltre 100mila euro per il recupero dei sentieri (in parte, anche di quelli “verticali”)  lungo una serie di percorsi storico-turistici e sportivi individuati e condivisi insieme ai cittadini, nell’ambito del progetto di partecipazione “Acque, sentieri e beni comuni”.

“Il vecchio mulino può ambire a diventare la “Porta Sud” del Parco delle Apuane, oltre che un punto di riferimento storico per tutti i nostri cittadini e per tutti i turisti che scelgono il Comune di Camaiore e la Versilia. Cultura, sport, gastronomia e ambientalismo le nostre parole chiave” – ha spiegato Del Dotto. “Questa zona è una delle tante perle che ci siamo presi l’impegno di valorizzare, utile a rafforzare l’asse che in questi anni abbiamo iniziato a costruire fra mare ed entroterra”.