Gombitelli: l’acqua torna potabile

-

Il divieto era scattato sabato 24 ottobre per contaminazione microbiologica da escherichia coli, rilevata dalle analisi della ASL 12 risultate fuori dai parametri stabiliti per legge. Gaia spa aveva fornito un servizio di autocisterni posizionate a Lucese e Gombitelli. Il caso – aveva specificato la società – è scollegato dall’episodio analogo avvenuto tre settimane fa, sempre sulle colline di Camaiore.

di Redazione

Torna il riscaldamento alle Gragnani: stanziati i soldi

-

La giunta Del Ghingaro ha infatti firmato questa mattina una delibera che assegna al dirigente area politiche territoriali – si legge nell’atto – la somma complessiva di 11.925,40 euro derivanti dagli oneri che risultano incassati dal servizio edilizia privata (…) per la realizzazione delle opere edili ed impiantistiche finalizzate alla riparazione dell’impianto di riscaldamento della scuola secondaria Gragnani di Torre del Lago.

«L’impianto è guasto dal febbraio scorso – spiega il vicesindaco Rossella Martina -. Una perdita aveva reso necessario isolare una sezione dell’impianto. Adesso i lavori sono urgenti e improrogabili perché a breve procederemo all’accensione del riscaldamento e una parte del plesso rischia di rimanere al freddo».

«Con questa delibera – conclude il vicesindaco – diamo il via ai lavori che si concluderanno nel più breve tempo possibile. Un gesto importante sia per la salvaguardia del patrimonio scolastico ma anche e soprattutto per il benessere dei nostri ragazzi».

di Redazione

Ragazza 29enne viareggina spaccia in casa: arrestata

-

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Viareggio hanno arrestato in flagranza di reato una 29enne viareggina, con precedenti, poiché ritenuta responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In casa sono stata rinvenute alcune dosi di cocaina, hashish ed eroina, oltre a utensili per il confezionamento e soldi in contanti.

Di fronte al Giudice, avendo richiesto il patteggiamento, è stata condannata ad un anno di reclusione e al pagamento di 1000 euro di multa con sospensione condizionale della pena.
Le attività di costante controllo della pineta di ponente disposte dal Prefetto di Lucca in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica proseguiranno con assiduità anche nelle prossime settimane.

di Redazione

Nessuna traccia dei due pescatori, neppure nel relitto

-

Le immersioni da parte dei Vigili del Fuoco proseguiranno domani mattina nella zona dove si trova lo scafo, da dove sono stati recuperati oggi alcuni oggetti personali dei pescatori e le reti, che si trovano presso la sede della Capitaneria di Porto, dove per tutta la giornata ci sono stati i parenti, ansiosi di avere notizie. Stanotte le motovedette della Capitaneria di Porto proseguiranno le ricerche in mare, domani mattina anche a terra. Sabato e domenica le ricerche andranno avanti, sono già stati programmati i turni di servizio da parte dei militari.

Una priorità – fanno sapere dalla Capitaneria di Porto- è anche il recupero del peschereccio, sia per tutelare l’ambiente marino che per avere un quadro più chiaro di cosa può essere accaduto mercoledì scorso.

di Redazione

Rapina alle Poste del Varignano: minaccia cliente con il coltello

-

L’ufficio postale rapinato è lo stesso dove ormai da più di un mese si sono sono trasferiti temporaneamente, causa lavori in corso, gli uffici di Torre del Lago.
I fatti sono avvenuti circa alle 17 quando,  il bandito solitario è entrato armato di coltello, ha minacciato un cliente con l’arma per poi farsi consegnare l’incasso (meno di 500 euro) e fuggire lasciando perdere ogni traccia. A dare l’allarme al 113 sono stati gli impiegati. Sul posto le volanti e l’Anticrimine del Commissariato di Polizia di Viareggio.

di Redazione

Maxi-squalifica per Montigel del CGC Viareggio

-

L’intervento di Montigel è avvenuto lontano dal gioco, in una fase che gli arbitri dell’incontro non hanno rilevato. Proprio il mancato intervento dei direttori di gara aveva scatenato le proteste dei supporters locali per le cui intemperanze il Cremona è stato multato con un’ammenda di 500 euro. Se gli arbitri non hanno visto, tuttavia il fallo è stato visto e trascritto sul referto dal Commissario di Campo, figura introdotta quest’anno in modo obbligatorio su tutte le piste di serie A1. Montigel potrà rientrare soltanto a marzo del 2016 dopo una squalifica lunga 16 giornate. Contro la sentenza il CGC Viareggio può proporre ricorso alla Corte Sportiva di Appello.

di Redazione

Peschereccio ritrovato a largo: dispersi i due viareggini

-

Sono di Viareggio,il più anziano abita a Piano di Mommio,frazione del comune di Massarosa, dove la notizia che il peschereccio non sia rientrato in porto si è subito diffusa come a Viareggio. C’è apprensione fra i familiari, conoscenti e colleghi alcuni dei quali sono usciti in mare ad affiancare le ricerche dei mezzi della Capitaneria che dal comando di  Livorno coordina le operazioni con le motovedette delle Capitanerie di Piombino, Livorno, Viareggio e Carrara che sono in mare. L’allarme è partito dai familiari che non li hanno visti rientrare come abitudine verso le 18 e si sono rivolti alla Capitaneria intorno alle 20 dopo che avevano provato a chiedere notizie in porto fra gli altri colleghi, dopo di che sono inziiate le ricerche.
In banchina stamani c’era anche il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro insieme al comandante della Capitaneria di Porto Davide Oddone e i familiari dei due componenti del peschereccio.

di Roy Lepore

Condannato per omicidio: arrestato a Pietrasanta

-

A finire in carcere un cittadino originario della Romania ma residente a Roma e domiciliato a Torre del Lago. L’uomo  lavora come dipendente per una ditta idraulica della zona. E’ stato fermato a Pietrasanta da una pattuglia del commissariato di Forte dei Marmi mentre si trovava a bordo di un furgone insieme ad altri due colleghi italiani.
Da quanto emerso nel corso dei controlli, l’operaio romeno era stato condannato in via definitiva per omicidio preterintenzionale per un episodio accaduto a Roma nel 2012 (la condanna è invece dello scorso anno). Per lui si sono così aperte le porte del carcere dove dovrà adesso scontare la pena.

di Redazione

Bocciata la mozione di sfiducia per la Presidente Gifuni

-

Questa mattina nel corso del Consiglio Comunale la mozione è stata bocciata, con 9 voti favorevoli e 12 contrari. Erano assenti i consiglieri Consani, Puccetti e De Stefano. Accusata di non essere imparziale, di non aver convocato l’assise di fronte alle richieste protocollate dalla minoranza e di non essere rappresentativa dell’istituzione cittadina, la presidente Paola Gifuni, pur avendo diritto al voto, si è astenuta dal votare.
Per il promotore della mozione Santini è evidente il disagio di tutto il Consiglio per la condotta della Presidente. “Nessuno dei consiglieri di maggioranza infatti – sostiene l’esponente azzurro – è intervenuto per difendere l’operato della Gifuni. Ad intervenire sono stati solo Pasquinucci e Troiso solo per rimarcare le preoccupazioni della minoranza”.

A segnare sfaldature nella maggioranza sul caso Gifuni, secondo le minoranza – sarebbe anche l’addio del consigliere Maccioni che ha lasciato il gruppo Viareggio Democratica – espressione della stessa Presidente – per approdare alla lista Del Ghingaro.

di Redazione