Concessioni comunali: un milione e mezzo di oneri non pagati

VIAREGGIO. Oltre un milione e mezzo di euro di oneri di concessione non pagati: questo quanto emerge da una ricognizione eseguita dagli uffici comunali su richiesta dell’Amministrazione.

-

Situazioni di morosità che vanno avanti a partire dal 2011 e che hanno per oggetto concessioni su beni demaniali, sia inerenti il Mercato dei Fiori, il Mercato Ittico e la Pubblicità su aree pubbliche.

«L’obiettivo è quello di individuare gli evasori e procedere, ove necessario, all’immediata revoca della concessione o dell’atto autorizzativo – spiega il sindaco Giorgio Del Ghingaro -. Non intendo consentire oltre il perpetrarsi di queste forme latenti di illegalità».

«Il Comune di Viareggio si è dotato negli anni di più di un regolamento con l’obiettivo di normare l’utilizzo dei beni immobili di proprietà del Comune – aggiunge il primo cittadino –: chi usufruisce di tali immobili, deve pagare un canone di concessione».

Copia dell’atto, come era già successo con il precedente relativo alla ricognizione degli immobili, verrà trasmesso alla sezione giurisdizionale della Corte dei Conti.