Falascaia: via libera allo smantellamento definitivo

Via libera alla rimozione definitiva dell’inceneritore di Falascaia. Il Consorzio Ambiente Versilia, che riunisce i comuni versiliesi, ha deliberato lo smantellamento del termovalorizzatore, costruito nel 2000-2001 sotto la gestione del commissario regionale ad acta Daviddi e chiuso dalla Procura di Lucca nel luglio del 2010.

-

Lo stop all’inceneritore arrivò nell’ambito dell’inchiesta sugli sversamenti di diossina del torrente Baccatoio, che nel gennaio scorso ha portato alla condanna di quattro tra manager e tecnici della società francese Tev-Veolia.
L’impianto è spento da cinque anni ed escluso dai piano regionale dei rifiuti. Il progetto di rimozione sarà presentato entro tre mesi e da lì saranno chiari i tempi effettivi per veder sparire la struttura dalla campagna di Pietrasanta, dopo decenni di battaglie da parte dei comitati ambientalisti e dei residenti del Pollino. “Entro tre mesi avremo il progetto di uno studio ingegneristico specializzato” – spiega il vicesindaco di Pietrasanta Daniele Mazzoni. “Dopodiché avremo un cronoprogramma preciso. Abbiamo richiesto la massima attenzione agli equilibri ambientali per un’operazione che verrà comunque discussa con i cittadini residenti e i comitati”, ha precisato Mazzoni.

Tag: