Sentenza Iacconi: “Atto brutale avvenuto per futili motivi”

VIAREGGIO. Sono state depositate le motivazioni della sentenza del Tribunale dei Minori di Firenze relative alla condanna a 12 anni del minorenne che si era autoaccusato di aver aggredito a colpi di casco Manuele Iacconi, 34 anni, la notte del 31 ottobre 2014, deceduto poi all'ospedale di Livorno dopo un mese di agonia.

-

Il pm aveva chiesto una condanna di 18 anni con l’accusa di omicidio volontario, ridotta poi a 12 anni.
Leggendo la sentenza si evince la “brutalità con cui è avvenuta l’aggressione iniziata per futili motivi con colpi di casco sferrati anche da retro mentre Manuele Iacconi era a terra privo di sensi.”
Adesso si attendono le decisioni della Procura di Lucca e quella di Firenze per gli altri tre indagati, dopo l’epiosdio della settimana scorsa in cui il mimnore oggi maggiorenne ha colpito con una mazza un giovane barista a Torre del Lago, per il quale insieme ad un complice minorenne sono stati denunciati dalla polizia per lesioni personali e possesso di oggetti atti ad offendere.

Tag: