Tallio nel Baccatoio: scatta una nuova ordinanza

PIETRASANTA. Divieti ancora più stringenti sull’utilizzo di acqua del torrente Baccatoio a Valdicastello e dintorni a causa della contaminazione da tallio e da altri metalli tossici. L’amministrazione comunale di Pietrasanta in queste ore ha emesso una nuova ordinanza che inasprisce le restrizioni per l’uso dell’acqua del fiume.

-

Vietato attingere acqua per irrigare orti e frutteti, per scopo potabile umano o per abbeverare gli animali. Vietata anche la pesca e la cattura di altra fauna acquatica anche a scopo non alimentare, la raccolta di vegetali dall’alveo e dalle sponde anche a scopo alimentare. Divieto di raccolta di terre, fanghi ed altri materiali dall’alveo.
La nuova ordinanza integra ed estende gli effetti dell’ordinanza emessa dal Sindaco Mallegni, nel 2009. La decisione era già nell’aria all’indomani del tavolo tecnico a cui hanno partecipato tutti i comitati, Pietrasanta, Valdicastello ed il Pollino, Gaia Spa, Arpat, Asl, Ars, Ait, Università di Bologna ed Università di Pisa.
Per evitare il ripetersi di letture sommarie degli studi universitari sul caso tallio o Baccatoio, ogni relazione accademica sarà illustrata in sede di tavolo tecnico, e ogni seduta sarà registrata e pubblica sul sito del Comune, per evitare che fraintendimenti generino allarmismo sociale – come accaduto nelle scorse settimane.

Tag: