Crollano gli oneri di urbanizzazione: “Regolamento da rifare”

PIETRASANTA. Nel 2015 è crollato il gettito degli oneri di urbanizzazione: dei 2 milioni e 400mila previsti dalla giunta Lombardi ne sono entrati solo 1 milione e 300mila. Un dato che rafforza la volontà dell'amministrazione Mallegni di rimettere mano al regolamento urbanistico faticosamente adottato appena un anno fa.

-

“E’ un regolamento recessivo e va cambiato” – ha spiegato l’assessore all’urbanistica Daniele Mazzoni.

C’è poi l’ipotesi del danno erariale al Comune di Pietrasanta per il mancato prezzamento dei diritti di segreteria sugli oneri di urbanizzazione da parte della passata amministrazione. E’ quanto emerge alla luce della revisione delle tariffe eseguita della giunta Mallegni, finita nel mirino delle opposizioni per aver aumentato nel bilancio 2016 molti costi legati ai permessi edilizi. Per una comunicazione di inizio lavori se lo scorso anno non si pagava niente adesso si dovrà sborsare 120 euro per svolgere la pratica. Questo perché – spiega l’assessore all’urbanistica Daniele Mazzoni – la passata giunta non aveva catalogato la voce nel prezzario, provocando un mancato introito nel 2015 per 35mila euro circa. Di qui l’accusa di danno erariale.