Donna salvata sui binari dalla polizia ferroviaria

VIAREGGIO - Una pattuglia della Polizia Ferroviaria di Viareggio è intervenuta tempestivamente sventando il suicidio di una donna di 30 anni che si era seduta sui binari nei pressi del cavalcaferrovia Barsacchi.

-

La giovane era stata notata dal macchinista di un treno che era transitato poco prima su un binario vicino. La donna, una trentenne viareggina, pur non ammettendo di avere intenti suicidi, riferiva di avere dei non meglio precisati problemi, di aver consumato dell’alcool e di aver scelto quel luogo per “meditare” sui suoi problemi.