Festival Puccini 2016: un’opera in più, ma quattro serate in meno

TORRE DEL LAGO. Approvato il bilancio di previsione 2016 della Fondazione Festival Puccini. Prevista una stagione concentrata tra il 13 luglio al 15 agosto ed una "ponderata riduzione degli spettacoli d’opera" nel gran teatro all’aperto che dalle 15 serate del 2015 passano ad 11 del 2016. Ma con un titolo in più: Tosca, Turandot, La Bohème, Madama Butterfly.

-

In concomitanza con l’avvenuto incasso della prima rata del contributo triennale della Regione Toscana a valere sui mutui per il teatro, per la prima volta dopo quindici anni, il bilancio di previsione per l’esercizio successivo è stato licenziato dal Consiglio di amministrazione della Fondazione Festival Pucciniano entro il termine statutariamente previsto del 31 dicembre dell’esercizio precedente.

Il 2016 sarà caratterizzato da una ulteriore strategia di spending rewiew ed ottimizzazione dei costi, in accordo con il piano triennale 2015-2017 presentato dalla Fondazione Festival Pucciniano alla Regione Toscana e che ne ha validato i presupposti volti all’ottenimento del riequilibrio finanziario ed economico.
A disposizione del bilancio 2016 ci saranno entrate per € 4.740.967,00, suddivisi tra ricavi propri (38%) e contributi pubblici (62%), di cui effettivamente disponibili per la spesa al netto dei fondi, degli ammortamenti e degli accantonamenti da destinare all’esercizio 2016, saranno € 3.104.802,00.