Lago di Porta: le Procure indagano sui cattivi odori

PIETRASANTA. L'Amministrazione Comunale ha chiesto alla Procura di Lucca e Massa di fare chiarezza sulle cause dei cattivi odori provenienti dalla zona del Lago di Porta che da tempo creano disagi ai residenti di Montiscendi e Strettoia in località 115

-

L’esposto, indirizzato alle due procure, alla Provincia di Lucca e Massa Carrara e le relative Arpat, fa seguito all’azione che il Comune ha intrapreso in seguito alla raccolta di firme sottoscritte da oltre 700 cittadini allarmati per i miasmi e per i cattivi odori. La raccolta di firme era stata sollecitata dalla stessa amministrazione comunale che ha chiesto di fare “massima chiarezza sulle cause e sulle responsabilità”. L’Arpat ha provveduto, dopo la richiesta dell’Ufficio Ambiente del Comune di Pietrasanta, ad un sopralluogo effettuato lo scorso 6 ottobre per verificare i canali e la vicina discarica di Fornace-Porta e a predisporre una relazione che non aveva però evidenziato emissioni odorigene della tipologia segnalata tranne odore di stirene, all’interno della discarica, prodotta da carichi di marmettola provenienti da fuori regione.