Pietrasanta: 25 discariche abusive in un anno

PIETRASANTA. Le discariche abusive costano ogni anno alla collettività di Pietrasanta 50 mila euro. Sono 25 le discariche censite nell’anno che sta per chiudersi nate come funghi, a velocità di 2 al mese, per un costo medio di intervento di tra i mille e 2mila euro tra costi di raccolta e smaltimento senza contare i danni all’ambiente, al decoro e all’immagine del territorio.

-

La voce di costo più importante, circa 23mila euro, è rappresentata dall’abbandono del verde e dei fanghi che dovrebbero finire nell’apposita discarica e che rappresentano i residui di attività di giardinaggio e cantieri. L’amianto, materiale molto pericoloso, incide invece per circa 18mila euro. 128 sono le sanzioni amministrative, 56 le persone deferite all’autorità giudiziaria, 33 le comunicazioni di reato inoltrate all’autorità giudiziaria e 32 veicoli rimossi abbandonati secondo i dati della Polizia Municipale di Pietrasanta.
A rivelarlo è il Comune di Pietrasanta che da oltre un mese ha attivato una speciale telecamera mobile che ha l’obiettivo di “beccare” i cittadini maleducati che scaricano rifiuti nelle aree non autorizzate.