Sequestrati attrezzi illegali per la pesca del polpo

VIAREGGIO. La Capitaneria di porto ha sequestrato alcune nasse fuorilegge per la pesca del polpo. I militari sono entrati in azione in seguito a una segnalazione: nei pressi dell’imboccatura del porto, sugli scogli della diga foranea, è stata trovata una cima tesa verso il mare aperto, segnalata solamente con un contenitore di plastica ed un galleggiante in polistirolo.

-

Si tratta di un attrezzo considerato pericoloso per la navigazione. Essendo impossibile il recupero via terra, si è reso necessario l’intervento della motovedetta della Guardia Costiera con l’aiuto dei sommozzatori. L’intervento ha permesso il recupero dell’attrezzo da pesca. Le nasse cilindriche di fattura artigianale vengono definite in gergo “polpare”: sono collegate fra loro, non segnalate secondo la normativa vigente e, comunque, in numero superiore a quello

consentito dalle norme sulla pesca sportiva.

E’ scattato il sequestro amministrativo dell’attrezzo, ancora privo di pescato.