Post 5 marzo: pagamenti alle imprese ridotti del 10%

PIETRASANTA - Via al pagamento dei primi 680mila euro alle imprese che avevano eseguito i lavori di somma urgenza in seguito al fortunale dello scorso 5 marzo. La prima trance di imprese sarà liquidata già entro la fine del mese di febbraio.

-

 

Il consiglio comunale di Pietrasanta ha approvato con 14 voti a favore (Pietrasanta prima di tutto, Partito Democratico e Sinistra per Pietrasanta. Astenuto il Movimento 5 Stelle) la prima parte dei debiti fuori bilancio stimati complessivamente in circa 2,2milioni di euro. La restante parte dei debiti accumulati per il ripristino e la messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche compromesse dalla tempesta sarà erogata nei prossimi mesi solo dopo le verifiche richieste dall’attuale amministrazione comunale su verbali e fatture. “I compensi alle imprese sono stati ridotti del 10% a causa dei ritardi nella stesura di verbali e fatture da parte della passata amministrazione” – ha spiegato il sindaco Massimo Mallegni.

Approvato con i soli voti della maggioranza il regolamento che istituisce il servizio aggiuntivo a pagamento della pre-istruttoria per le pratiche edilizie e paesaggistiche a supporto ai professionisti. Uno strumento facoltativo che è stato contestato dall’ordine degli architetti e dalle opposizioni.