Campo Rom: i comitati chiedono lo smantellamento

TORRE DEL LAGO - Chiudere il campo rom a Torre del Lago. E’ l’appello del comitato via Cimorosa dove sorge dal 2008 il villaggio nomadi comunale di Viareggio. “Un fallimento politico, sociale e progettuale completo” lo definiscono i residenti della zona, che in passato presentò al commissario Valerio Massimo Romeo ben 1500 firme raccolte in pochi giorni tra i cittadini esasperati della frazione torrelaghese.

-

Romeo fece sgomberare la parte abusiva, ovvero le baracche sorte senza autorizzazione nel tempo al di fuori dei confini definiti dal Comune.
Come denuncia il comitato, il campo rom al momento risulta privo di autorizzazione da parte dell’Ente Parco: il nullaosta venne rilasciato al Comune di Viareggio nel 2008, prorogato nel 2010 per tre anni e oggi è scaduto. Il Parco attende solo un input da parte del Comune, che nel frattempo sostiene le spese di mantenimento delle utenze.
Il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha intenzione di affrontare al più presto la questione. Sul tavolo del primo cittadino ci sarebbe già un provvedimento da adottare nelle prossime ore.