In Ferrari senza targa a Forte dei Marmi

Il resto della somma sarebbe stato consegnato all’atto dell’accesso all’abitazione. La donna, che durante le settimane successive ha riscontrato alcune difficoltà nel rintracciare la fantomatica proprietaria di casa, giunta al giorno concordato presso l’abitazione in questione ha scoperto che non era mai stato proposto l’affitto dell’immobile. Sono così iniziate le indagini dei Carabinieri che, tramite l’incrocio dei dati relativi alla carta prepagata e al numero di telefono, sono riusciti a risalire alla vera identità della malvivente che ora dovrà rispondere del reato di truffa aggravata.

-

Per questo l’autovettura non potrà essere utilizzata per 90 giorni. Nei confronti dell’automobilista indisciplinato è scattata una maximulta.