Versilia sferzata dal vento: raffiche fino a 65 km/h

VERSILIA - Il vento è tornato a soffiare con violenza sulla Versilia, spazzata da raffiche fino a 65km orari nella notte tra martedì e mercoledì, segnata da allerta meteo di tipo arancione. Modesti i danni causati dal vento e disagi provocati, con alberi caduti e rami spazzati o pericolanti in varie zone della Versilia che hanno portato le Polizie Municipale e i Vigili del Fuoco a intervenire in molte zone.

-

Il peggio è successo a Viareggio, di fronte all’ex ospedale Tabarracci dove un grosso pino è caduto nella prima mattinata su un’auto in sosta. Per fortuna la proprietaria è rimasta illesa: la donna, una viareggina di 40 anni, incinta di due gemelli, si era infatti recata al presidio sanitario per delle analisi mediche sfuggendo alla caduta del pino, che ha provocato danni notevoli alla macchina parcheggiata.
Altri alberi sono caduti in via Indipendenza, nel quartiere Ex Campo d’Aviazione. Un grosso tiglio è caduto a Villa Borbone con danni alla recinzione del parco. Anche la recinzione della stazione ferroviaria a Torre del Lago è stata danneggiata. Chiuso, come di consueto, il viale dei Tigli per precauzione.
Chiuso il viale a mare in piazza Mazzini per il forte vento che ha portato cumuli di sabbia sul Belvedere e lungo la passeggiata.
In collina, due frane di modeste dimensioni si registrano nella zona di Capriglia, nel comune di Pietrasanta e in via Metati Rossi Alti a Strettoia, dove la strada è stata interrotta.