Evasione fiscale a Viareggio: scoperte 20 imprese, 12 denunce

VIAREGGIO - La Guardia di Finanza di Viareggio ha scoperto 20 tra imprese e amministratori di società completamente sconosciuti al fisco. Complessivamente è stato constatato l'occultamento al fisco di redditi per 11 milioni di euro, cui va aggiunta una corrispondente iva evasa per quasi un milione di euro: 12 le persone denunciate alla procura.

-

L’indagine è partita quando i finanzieri hanno individuato un imprenditore viareggino, di origini campane, che gestiva diverse attività economiche, approfittando della compiacente collaborazione di prestanome: per sfuggire al fisco, trasferiva da un luogo a un altro la propria residenza anagrafica e la sede della propria azienda, riuscendo così ad evadere milioni di euro. Non solo: gli stessi prestanome, in rapporto d’affari con l’imprenditore, a loro volta esercitavano la propria attività aziendale in completa evasione delle imposte. Gli accertamenti patrimoniali e la ricostruzione dei flussi finanziari ha svelato che diversi conti correnti erano intestati solo formalmente ai prestanome, ma in realt riconducibili all’imprenditore viareggino. L’operazione ha condotto inoltre al sequestro di un distributore di carburanti sprovvisto di autorizzazione e a oltre 1.000 litri di gasolio.