Fiumetto: un cippo per ripartire un anno dopo il fortunale

PIETRASANTA - 15mila alberi tra abbattuti e feriti, 975 nuclei famigliari, un immobile su quattro su tutto il territorio comunale e 150 imprese danneggiate oltre 2milioni di euro di danni subiti dagli edifici pubblici: è il bilancio reso noto dal Comune di Pietrasanta un anno dopo il 5 marzo in occasione della commemorazione in Piazza Versilia, a Fiumetto,

-

Dove fino a un anno fa sorgeva una splendida pinetaè stato inaugurato il cippo in marmo-bronzo realizzato dai “figli di Pietrasanta” Daniele Bazzichi e Matteo Castagnini. Un bilancio pensatissimo che ha però esaltato lo spirito di solidarietà e di comunità dei cittadini e delle associazioni di volontariato protagoniste, per tutta la giornata al pari dei Vigili del Fuoco di Lucca insigniti di uno speciale riconoscimento dall’amministrazione comunale e di tutti gli attori che hanno partecipato all’emergenza post-urgano, del primo anniversario dell’evento calamitoso dello scorso 5 marzo. Al termiine della cerimonia i bambini della zona hanno piantato un albero, primo di una serie di piante che saranno messe a dimora con il contributo della provincia e al Rotary Club.