Mallegni minacciato con un bastone da un senza tetto

PIETRASANTA - Un cittadino straniero che aveva occupato una casa-magazzino all'interno del parco della Versiliana ha minacciato stamani con un bastone il sindaco, Massimo Mallegni. Il primo cittadino ha richiesto l'intervento della polizia e poi ha presentato denuncia nei confronti dell'uomo. L'autore di questo gesto è originario del Corno d'Africa, ed aveva occupato abusivamente una delle casette di legno ospitate nello spazio bambini della Versiliana, dove in estate si svolge il Festival, che sono utilizzate come magazzino.

-

L’episodio è avvenuto intorno alle 10 circa in seguito ad una ispezione del primo cittadino all’interno del parco della Versiliana insieme al segretario della Fondazione. Una volta entrati nella casetta il sindaco ed il segretario hanno trovato l’uomo che stava dormendo. Massimo Mallegni si è presentato e ha chiesto all’occupante di uscire sortendo una reazione inaspettata: l’uomo ha infatti brandito un bastone, che teneva vicino al letto e tentato di allontanare il primo cittadino, che è stato preso di sorpresa da questa brusca reazione. Per evitare rischi,  la richiesta di intervento di una volante del Commissariato di polizia di Forte dei Marmi che in pochi minuti è arrivata sul posto, ha identificato l’extracomunitario e lo ha portato al commissariato per i dovuti accertamenti.

“Purtroppo – commenta il Sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni – questa è la condizione in cui sono costretti a vivere la gran parte degli extracomunitari che arrivano nel nostro Paese, perché non siamo stati capaci di gestire l’emergenza immigrazione. Non è con questo tipo di gestione che risolviamo il problema o gli garantiamo un futuro: così peggioriamo solo la loro e la nostra condizione. Ringrazio gli agenti della Polizia di Stato per la tempestività dell’intervento e per l’efficienza con cui hanno gestito una situazione che poteva essere molto pesante”. Il Sindaco per quanto avvenuto ha sporto regolare denuncia.