Ex-Cerpelli: lavoratori da oggi in assemblea permanente

-

La Fiom Cgil stamani svolgerà il direttivo dei delegati della provincia di Lucca proprio presso lo stabilimento quercetano, per testimoniare la solidarietà verso i lavoratori che non si arrendono. Il sindaco di Seravezza Ettore Neri ha annunciato nei giorni scorsi che sarà presente nella fabbrica insieme alla Giunta, al fianco dei lavoratori e delle loro famiglie.

di Redazione

Viareggio Cup, la finale è Palermo – Juventus

-

Il finale è stato davvero convulso, con l’arbitro che ha espulso un giocatore dell’Inter, i due allenatori ed anche due dirigenti. In tribuna c’era Marcello Lippi.

Nell’altra semifinale al “Picco” di La Spezia, la Juventus ha battuto lo Spezia 5-4 dopo i calci di rigore.

di Redazione

Lutto a Viareggio: addio a Paolo Giusti

-

E’ stato  fra gli organizzatori della festa dell’Amicizia a Viareggio. Era  titolare dell’agenzia di viaggi Turitarlia in Passeggiata ed ha gestito l’hotel Royal a Viareggio e il Panoramic a Lido di Camaiore. Lascia la moglie Emiliana e la figlia Maria Paola oltre il fratello Francesco e la sorella Caterina. Il funerale avrà luogo martedì alle 15,30 nella chiesa di Don Bosco al Marco Polo, quartiere  dove risiedeva.

di Redazione

Rissa in Darsena per vedere gli animali del circo

-

Sembra che gli addetti del circo abbiano chiesto alla famiglia di acquistare i biglietti d’ingresso e da lì sarebbe partita la rissa. Due persone sono finite all’ospedale. Sul posto sono intervenuti i mezzi del 118 ed i carabinieri che dovranno capire esattamente la dinamica di quanto accaduto.

di Roy Lepore

Pietrasanta: il comando dei Vigili si sposta alla stazione

-

 

Dopo la chiusura del bar tabacchi alcuni anni fa, lo scalo ferroviario pietrasantino è sprofondato nel degrado. L’accordo – che il sindaco intende stringere nelle prossime settimane – prevede il ritorno di negozi e parcheggi nell’area di accesso della stazione.

di Redazione

Seravezza “magica” con la Triennale del Gesù Morto

-

 

Ovunque sono stati disposti i lumini per accompagnare la solenne processione: sulle facciate delle case e dei palazzi, sui muretti e persino nel letto del fiume. Un lavoro paziente e devoto messo in piedi dai volontari della Misericordia di Seravezza. che ha curato tutta il corteo, con l’esposizione del Simulacro del Seicento mesi di preparative per allestire le biancherie, i supporti che reggono i lumini in strada. Settimane di preparativi per un grande il lavoro e forte la partecipazione, non soltanto di fedeli, per una manifestazione ha rafforz

di Immagini: Francesco Speroni

In migliaia a Camaiore per la Triennale del Gesù Morto

-

 

Nelle quattro strade del centro storico che compongono il circuito si è snodata la solenne processione del venerdì santo. Per i camaioresi molto più di un rito religioso, una vera istituzione, che si ripete immutato dal ‘500 ogni tre anni.  A rendere speciale e suggestiva la processione sono gli oltre 40mila cinciddellori, i lumini a olio artigianali camaioresi, uniche luci nella notte a illuminare le vie del centro.

Dopo il canto della Mater Dolorosa la processione è partita poco dopo le 20 dalla Chiesa della Madonna dei Dolori guidata dal gruppo ligneo di quattro statue. Tra queste il Cristo Morto, di fine ‘500, e la Madonna Addolorata di fine ‘600.  Un lunghissimo corteo di fedeli ha seguito i gruppi religiosi, guidati dal parroco Don Damiano Pacini.

Non solo fedeli e pellegrini ma anche turisti e curiosi, moltissimi stranieri, sedotti dall’atmosfera magica e surreale di un evento che quest’anno ha ottenuto anche il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali. Per la prima volta la Triennale ha incontrato l’altra grande tradizione camaiorese, quella dei tappeti di segatura del Corpus Domini. Nella Chiesa di San Michele è stato esposto uno speciale tappeto realizzato dai ragazzi delle scuole che rende omaggio all’anno santo con uno scorcio del centro di Camaiore.

di Redazione

Casa famiglia Santa Rita: dono di Pasqua dei giovani Lions

-

La Casa Famiglia, inaugurata il 1° marzo 2014 in via pascoli 44, è una struttura che accoglie alcuni giovani diversamente abili che necessitano di assistenza e nella quale si realizzano, in collaborazione con l’Oratorio della stessa Parrocchia, iniziative e progetti sia ludici che lavorativi. La casa famiglia è gestita dalla fondazione “Papa Giovanni Paolo II Onlus”.

“Una magnifica esperienza” – ha commentato Rodolfo Salemi, Presidente del Leo Club –  “che ci ha avvicinati ad una realtà speciale.  Qui tanti ragazzi trovano accoglienza e possibilità di crescita, la stessa con cui ripagano tutti coloro che hanno la possibilità e la voglia di frequentarli”.

di Redazione

Maki Maki Cup: il primo premio a Federico Gatti

-

Ad avere la meglio è stato Federico Gatti che aggiudicandosi il primo premio Lordo ha alzato al cielo il trofeo più importante. Per quanto riguarda la prima categoria vittoria per Giorgio Neri, al secondo posto Marco Betti seguito al terzo posto da Gerri Scotto di Luzio.
 Per la seconda categoria si aggiudica il primo premio Andrea Andreozzi, presidente del Golf Club che ospitava l’evento. Al secondo posto parimerito Renzo Monselesan e Mirco Zaia. Molto partecipata anche la sezione ‘lady’ della Maki Maki Cup, dove ha vinto Maria D’Alfonso. Infine, nella sezione Senior, vittoria per Lido Vivarelli.
Il prossimo appuntamento, sul prato verde dell’Alisei Golf Club, è per Sabato 16 aprile: due categorie, metodo di gioco gara singola Stableford, valida per il campionato sociale. Partenze a partire dalle 9.30

di Redazione