Presidio di Casa Pound contro il “mare francese”

PIETRASANTA - Presidio nel pomeriggio di domenica dei gruppi Casa Pound di fronte al pontile di Tonfano per dire no alle mofiche dei confini delle acque nazionali concordato dal governo Renzi con il governo francese.

-

“Vendere il mare è tradire la nazione”, questo è il testo degli striscioni affissi dai militanti di Casa Pound, contro la cessione di ampi tratti di mare alla Francia, discussa dai due Stati per anni e ratificata nel 2015 dal governo Renzi a firma del ministro Gentiloni. Una cessione che rischia di avere ripercussioni sul mercato della pesca, come denunciato settimane fa dai pescatori del porto di Viareggio.