Sant’Anna: pronta la nuova lapide delle vittime

STAZZEMA - Pronta per essere collocata la lapide che ricorda le vittime dell'eccidio di Sant'Anna di Stazzema: il Sindaco Maurizio Verona ha potuta visionarla questa mattina nel laboratorio che ha terminato nei giorni scorsi l'incisione di tutti i nomi delle vittime riconosciute della strage. Il 5 marzo 2015 l'eccezionale vento fece cadere la lapide in granito di 3,4 metri per 2,2 e 10 centimetri di spessore che ricordava i nomi delle vittime.

-

Con il contributo di tanti cittadini che hanno fatto donazioni al Conto corrente del Comune di Stazzema, con il contributo della Associazione Nazionale Funzionari di Polizia, dell’azienda di Stazzema che ha donato il blocco di Pietra di Stazzema, di alcune ditte della zona che hanno preso in carico questo mastodontico lavoro è stato possibile realizzare la nuova, più o meno della stessa dimensione ma più spessa per un peso di circa 4,3 tonnellate realizzata in pietra locale.
Il trasporto della lapide sarà affidato a un elicottero per collocarla dietro il monumento Ossario che raccoglie le spoglie delle vittime. Un mezzo dell’Esercito italiano consentirà nei prossimi giorni di collocare dietro l’Ossario di Sant’Anna di Stazzema sul basamento e restituire un pezzo di storia alla Comunità di Sant’Anna di Stazzema e della Versilia e rendere omaggio a tutte le vittime. La lapide ricorda le vittime a cui è stato possibile dare un nome delle 560 che caddero nella strage nazifascista del 12 agosto 1944 in cui morirono donne, vecchi e bambini. (