Viareggio Patrimonio: ricollocati 45 dipendenti dopo il crac

VIAREGGIO - 45 dei 63 dipendenti della Viareggio Patrimonio sono stati assegnati a Mover e Asp, ma i rimanenti 18 restano ancora da ricollocare. Oltre ai sette della Centro Congressi. E’ questo il quadro delineato nella galassia partecipate del Comune dopo l’approvazione in commissione bilancio delle quattro delibere disposte dalla giunta Del Ghingaro per ridare un futuro ai lavoratori della Patrimonio, la società comunale finita in fallimento.

-

 

Lunedì gli atti saranno votati in Consiglio Comunale. Il sindaco spinge per una rapida approvazione: il 31 marzo scade l’esercizio provvisorio, il Tribunale chiede atti concreti per concedere una proroga di altri sei mesi, indispensabili per sciogliere definitivamente il nodo lavoratori. Coloro rimasti al momento fuori saranno assegnati alla nuova Sea, un’unica società che nascerà dalla fusione di Sea Risorse e Ambiente.
Lunedì in Consiglio approda anche la rivoluzione delle partecipate. Scenderanno a quattro soltanto, fondendo anche Carnevale e Pucciniano. Mover verrà notevolmente ampliata nelle competenze, mentre Asp sarà trasformata da azienda speciale pluriservizi a una in house providing srl, ribattezzata “I Care”.

“Tutte le aziende comunali – spiega Del Ghingaro – per la prima volte saranno sottoposte al controllo analogo dei bilanci per evitare tracolli finanziari come quello della Patrimonio non si ripetano.”