Del Ghingaro: “Smantelleremo il campo rom di Torre del Lago”

VIAREGGIO - Il sindaco ha annunciato la decisione con un comunicato ufficiale del Comune di Viareggio.

-

 

Verrà smantellato il campo Rom di Torre del Lago: «Credo che sia arrivato il momento di guardare le cose in faccia per come sono – spiega il sindaco Giorgio Del Ghingaro -: il modello dei campi nomadi è definitivamente superato. Ci avviamo quindi, in modo graduale, alla dismissione di questo “non – luogo” di via Cimarosa, dove per anni la politica è stata assente e non è riuscita a progettare processi di inserimento socio – abitativo».

Il 22 febbraio scorso è infatti scaduto il secondo nulla osta concesso dal Parco SRMM per la continuazione del Campo Rom e la decisione è stata quella di non richiedere proroghe ulteriori. I prossimi passi andranno verso la graduale dismissione della struttura.

«Il lavoro è già iniziato – spiega l’assessore al Welfare Sandra Mei -: abbiamo terminato la fase di “censimento” delle persone che vivono all’interno del campo e istituito un tavolo permanente chiamato “gravi marginalità”. Partecipano al tavolo, associazioni di volontariato e cooperative sociali, servizio sociale comunale e Asl e centro per l’impiego. Lo sforzo è teso a sviluppare strategie d’uscita dallo stato emergenziale e avviare percorsi d’inserimento lavorativo e d’inclusione sociale. Alla prossima riunione del tavolo intendo invitare anche un referente delle famiglie rom che abitano il campo ed un esponente di Opera Nomadi: il processo di smantellamento del campo di via Cimarosa deve essere un percorso da fare insieme».

«Abbiamo fatto chiarezza sulla struttura e sulla sua gestione – conclude il primo cittadino -. Adesso andremo a poco a poco verso la sua chiusura. Senza grandi proclami e senza ruspe di sorta: una comunità civile deve saper includere e accogliere tenendo sempre come punto di riferimento il rispetto della legge».