Ex-Cerpelli, fine della corsa: lavoratori licenziati

SERAVEZZA - Ieri è stato firmato il verbale presso il centro impiego di Lucca con il quale si sancisce la chiusura dello storico stabilimento Cerpelli di Querceta e il licenziamento dei 30 dipendenti. "Non c'erano più alternative" - scrive Fiom-Cgil. "L'azienda aveva già deciso e senza la lotta intrapresa in questi mesi i lavoratori non avrebbero avuto niente se non la sola disoccupazione."

-

“Termina l’assemblea permanente dei lavoratori e con essa il negoziato intrapreso per ottenere le migliori condizioni possibili da un’azienda che non ha voluto trovare soluzioni alternative alla chiusura e con grande sofferenza l’assemblea dei lavoratori ha deciso di negoziare un’accordo che riducesse l’impatto economico dei licenziamenti. 

Resta il rammarico per non aver avuto un’attenzione reale dal punto di vista industriale, utile a preservare il sito e un’occupazione altamente qualificata, capace di garantire prodotti di grande qualità.”