Forte dei Marmi: niente tassa di soggiorno per il 2016

FORTE DEI MARMI - Il Consiglio Comuale ha approvato tutti i punti all'ordine del giorno. Via libera agli ultimi aggiornamenti in materia fiscale. Il vice sindaco Michele Molino: "Nessun aumento di tasse per il 2016".

-

 

Per quanto riguarda la tassa di soggiorno, il comune di Forte dei Marmi  riconferma anche per l’anno in corso la decisione di non applicarla, nell’ottica di una politica di accoglienza che, da sempre, ha contraddistinto il nostro turismo.

“Anche per quest’anno – ha spiegato il vice sindaco Michele Molino-  abbiamo riconfermato le medesime aliquote per l’IMU. Ricordo che Forte dei Marmi, attraverso il fondo di solidarietà, invia a Roma oltre 8.000.000,00 di euro degli introiti dell’IMU. Quest’anno la quota subirà un ulteriore aumento, sfiorando  in due anni i 2.000.000,00  di euro e impedendoci, di fatto, di investire parte di queste risorse sul territorio. Ricordo anche che dal 2016 è  variata la disciplina sui comodati d’uso a titolo gratuito, in cui rispetto al passato, è prevista  la  riduzione della base imponibile al 50% a determinate condizioni.

Sul versante TARI abbiamo avuto un risparmio di 400.000,00 euro rispetto allo scorso anno e la riduzione  consentirà a famiglie e imprese di vedere diminuito l’importo del tributo, sulla base dei criteri previsti dalla legge per la ripartizione delle proporzioni, che prevedono il 60% circa sulle abitazioni e il resto sulle attività.