L’arte va a fuoco: flash mob di fronte alla Gamc

VIAREGGIO - Il fuoco come strumento d'arte e di protesta che diventa proposta. L'artista Vittorio Simonini ha bruciato una sua opera in Piazza Mazzini a Viareggio per mandare un messaggio chiaro e ribadire le sue convinzioni artistiche.

-

Un flash mob inedito e singolare quello dell’artista viareggino, seguace del movimento del Dilaismo nato a Bologna da un’idea del noto professore e critico Giorgio Grasso e del filosofo Carlo Monaco, e di cui lo stesso Simonini è uno dei massimi esponenti. Vetro, plexiglass, polistirolo sono i materiali usati per l’opera che è stata incendiata di fronte alla Gamc, luogo simbolo dell’arte cittadina.