Pietrasanta e Camaiore chiedono i danni al tedesco Bild

VERSILIA - Camaiore e Pietrasanta chiedono di danni ai media tedeschi per l’allarme terrorismo sulle spiagge italiane. Ai balneari, agli albergatori e agli amministratori locali non è piaciuta l’uscita clamorosa del giornale tedesco Bild di due giorni fa, con cui il popolare tabloid proclamava il rischio di attentati terroristici sulle spiagge italiane. Versilia inclusa, da sempre una delle mete preferite dal turismo di massa dalla Germania.

-

Dopo le smentite immediate dell’intelligence romana, l’Assessore al Turismo di Camaiore Carlo Alberto Carrai sta preparando con gli uffici la Delibera di parere per depositare un ricorso con richiesta danni ed eventuali responsabilità di procurato allarme contro i mezzi di comunicazione tedeschi.

Se sarà possibile – fa sapere – il Comune di Camaiore si assocerà all’iniziativa del Comune di Pietrasanta e del Sindaco Mallegni, anche in qualità di Assessore al Turismo, altrimenti si procederà a depositare una nuova denuncia querela.

“”Basta con lo stereotipo “Pizza, spaghetti e mandolino”” – lamenta Carrai. I dati che abbiamo in possesso ci dicono che la nostra terra è nel cuore della popolazione tedesca e leggere notizie false ci fa solo irritare. Se, come credo, avremo un risarcimento lo investiremo per migliorare l’accoglienza anche per i nostri ospiti tedeschi. Spero – conclude Carrai – che dopo Pietrasanta e Camaiore, tutti i Comuni delle coste del Mediterraneo si muovano come noi o addirittura insieme a noi