Rubato un Cristo del ‘500 dal Duomo di Seravezza

SERAVEZZA - Dal Duomo di Seravezza è stata rubata una statua del Cinquecento. Si tratta di un pezzo del Cristo risorto realizzato in marmo: nella chiesa sono infatti rimasti solo i piedi della statua, spezzati dall’autore del furto durante il tentativo di portare via l’intera opera. Ancora da chiarire se si tratti di furto o di semplice atto vandalico.

-

La scoperta l’hanno fatta alcuni fedeli dopo la Messa del pomeriggio di giovedì. Quattro anni fa fu commesso un altro furto sempre all’interno del Duomo; in quel caso fu rubato un Cristo in legno lavorato a mano. La statua risulta attribuita a Jacopo Benti: un’opera del 1570.

Sul caso indagano i Carabinieri di Seravezza. Il fatto ha creato sconcerto e indignazione nella comunità seravezzina.