Provocazione “carnival” al Festival della Cultura Mediterranea

-

Una mostra fotografica sull’anima spensierata e irriverente del Carnevale allestita all’interno di una chiesa: con questa provocazione, quasi sfidando la sempre discussa antitesi fra i (profani) festeggiamenti in maschera e il (sacro) periodo di Quaresima e in barba alle immancabili discussioni che il calendario delle sfilate accende ogni volta a Viareggio, lo street photographer viareggino Salvatore Matarazzo si presenta al 15mo “Festival della Cultura Mediterranea” di Imperia, in programma dal 3 al 5 giugno 2016 nel centro storico di Porto Maurizio.

di Redazione

Turiste australiane derubate della valigia in treno

-

“Cerchiamo un maglione”. E’ stata la scusa poco convincente fornita ai militari. Una volta in caserma è stata chiarita la dinamica dei fatti.

Le due turiste erano già arrivate a La Spezia quando sono state informate della indagini dei carabinieri. Denunciate per furto le quattro donne, di cui una in gravidanza e due minorenni, provenienti da Roma, nullafacenti e tutte con reati di furti alle spalle.

di Redazione

Scovate ” a fiuto” 23 dosi di droga nascoste in pineta

-

Gli involucri erano stati nascosti, con ogni probabilità dagli spacciatori che operano sul territorio, in due distinte buche nel fitto bosco della pineta. Nel corso degli ultimi giorni i controlli sono proseguiti senza sosta su tutto il territorio viareggino.  Grazie alla preziosa collaborazione delle unità cinofile, sono state individuate 19 dosi di cocaina e quattro di hashish.

I controlli – disposti dalla Prefettura di Lucca – proseguiranno anche nelle settimane prossime e passeranno al setaccio i luoghi più sensibili dei Viareggio.

di Redazione

Monte Procinto, la ferrata torna agibile

-

La SAST  precisa che la stazione del soccorso alpino di Querceta non ha effettuato operazioni di disgaggio o bonifica lungo la ferrata ma un sopraluogo per verificare come d’abitudine in prima persona le segnalazioni ricevute. Durante la salita della ferrata è stata individuata una grossa pietra nella parte inferiore della ferrata, l’unica che è stata rimossa e portata a terra segnalando che:
“nella parte finale del tracciato, dall’uscita dal canale fino sopra la grotta vi è la presenza di molti sassi spostati dalle piogge invernali, che pur non essendo in bilico, se inavvertitamente urtati possono coinvolgere i sentieri sottostanti più che il tracciato della ferrata, per tanto si auspica a breve un intervento di pulizia del tracciato in modo da affrontare con maggiore serenità la imminente stagione estiva.”

È opportuno sensibilizzare soci ed escursionisti a prestare la massima attenzione in quanto non corretto indicare che i massi che potevano cadere sono stati rimossi.


di Redazione

Evade dai domiciliari: Roberto Romanini torna in carcere

-

I carabinieri di Camaiore, accertata la violazione della misura cautelare, hanno dato esecuzione a un’ordinanza emessa dalla Corte di Assise d’Appello di Firenze che ha disposto la reclusione dell’ex imprenditore cinquantaseienne.

Romanini ha accusato un malore e par tale ragione è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Versilia, dove è piantonato dai carabinieri in attesa che vengano eseguiti gli accertamenti clinici

di Redazione

Dissesto: salvi i posti di lavoro, ma ancora si contano i debiti

-

 

35 andranno ad I Care, la nuova Asp, e si occuperanno di tributi e recupero dell’evasione. 17 a Sea Risorse e Sea Ambiente. 12 a Mover. Altri finiranno a Sevas, che si occupa di caldaie. Mentre i sette della Centro Congressi fallita saranno assegnati ad altre società di servizi attraverso clausole sociali. Una redistribuzione che si affianca alla riorganizzazione dell’universo partecipate.

Sul fronte dissesto, l’Organismo Straordinario di Liquidazione ha tempo ancora fino a settembre per calcolare la massa passiva. Ad oggi la cifra è di almeno 135 milioni di euro,  una cifra ancora enorme ma già snellita dei 90 milioni di debiti della Patrimonio finiti nel fallimento.

di Redazione

Riordino delle concessioni: tra i balneari c’è chi ha fiducia

-

 

“Non sarà semplice garantire l’equilibrio tra la direttiva europea e la tutela delle imprese familiari italiane” – ha concluso Costa “ma il nostro obiettivo è andare in questa direzione”.

Parole che arrivano mentre si attende la sentenza della Corte di Giustizia Europea sulle proroghe.  Il no di Strasburgo sembra scontato. Tra i bagni storici della Versilia c’è resta fiducioso nel futuro, nonostante le mille incertezze. Come la famiglia Santini, dal 1933 alla guida del Bagno Piero a Forte dei Marmi, uno dei più blasonati stabilimenti della costa.

di Redazione

Il Festival Gaber si sposta in piazza San Bernardino

-

Il sindaco Alessandro Del Dotto annuncia “Si parte, come da tradizione, con “Le strade di notte”. Seguirà un cartellone sorprendente: con la Fondazione Gaber, siamo riusciti a pianificare un considerevole aumento di appuntamenti” conferma.

“Cambia la piazza, addio piazza XXIX Maggio. Si va in piazza San Bernardino. Grazie al progetto che abbiamo condiviso con la Fondazione, lo spostamento, oltre a favorire i lavori sulla piazza XXIX maggio, permetterà di risparmiare sui costi di allestimento e, dunque, avere più risorse a disposizione per ampliare il cartellone. Non meno determinante per la decisione è stata la volontà di far godere dei benefici diretti della manifestazione anche la parte sud del centro e la zona “dei due archi””.

Il palco resterà, dunque, per un lungo periodo: “L’allestimento sarà compatibile con la piazza e con la presenza della via XX Settembre, e le strutture saranno accessibili anche alle realtà associative locali: a quelle che ne faranno richiesta, daremo la possibilità di utilizzare il palco gratuitamente per mettere in scena le proprie iniziative nei giorni in cui non saranno in programma eventi del Festival Gaber”, dichiara il Sindaco.

di Redazione