In coda per un pacco di pasta: ecco i nuovi poveri

PIETRASANTA - Crescono i nuovi poveri: lo svela "Azzurra", la onlus che si occupa di colletta alimentare che oggi compie due anni di attività. Anziani con basso reddito, padri di famiglia separati o divorziati che non sono più in grado di mantenersi, e poi i disoccupati.

-

Sono 150 i pacchi di cibo consegnati ogni mese alle famiglie pietrasantine in difficoltà: pasta, olio, caffè, latte, biscotti, verdure e tutti i generi di prima necessità che almeno 70 famiglie e 300 persone, nel solo comune, non riescono più ad assicurarsi. Il 90% sono italiani.

Per raccogliere donazioni ed aiuti il prossimo 2 luglio “Azzurra” ha organizzato una cena di beneficienza al centro formazione Osterietta a Pietrasanta. A certificare un disagio sociale sempre più ampio sono le statistiche del Comune di Pietrasanta: sono 3.500 i cittadini, italiani e stranieri, aiutati nel 2015. In 250 hanno beneficiato del sussidio. Il 15% ha difficoltà economiche e viva in una situazione di profondo disagio e fragilità.