Ricorso alla Corte di Strasburgo per il campo rom

TORRE DEL LAGO - E’ stata formalizzato il ricorso alla Corte Europea dei diritti dell’uomo per fermare lo sgombero del campo rom di Torre del Lago, ordinato dal sindaco di Viareggio per le prossime ore.Dopo la diffida già inviata alla Prefettura e l’appello a Strasburgo, l’associazione Nazione Rom è pronta a presentare anche un ricorso al Tar della Toscana, per impedire che le famiglie nomadi vengano cacciate o divise.

-

 

Intanto alle donne rom con bambini sono arrivate le prime lettere per poter alloggiare per 15 giorni in strutture alternative segnalate dal Comune, quasi tutte fuori Viareggio. La notizia dello sgombero imminente si è diffusa subito a Torre del Lago, dove dieci anni di difficile convivenza.