Strage: anche la Provincia rifiuta i rimborsi delle assicurazioni

LUCCA - La Provincia di Lucca rifiuta i risarcimenti offerti dalle assicurazioni per ritirarsi dal processo sulla strage ferroviaria di Viareggio del 2009. Stessa scelta fatta una settimana fa dalla Regione Toscana, come dichiarato dal Presidente Enrico Rossi in Consiglio regionale.

-

Lo annuncia il Presidente Luca Menesini.  “Ho rifiutato la cifra di circa 250.000 euro offerta come rimborso dalle assicurazioni perché ci dichiarassimo soddisfatti e quindi pronti a uscire dal processo. Ho detto ‘no’ convintamente, sapendo di esprimere con quella semplice parola la volontà dell’associazione ‘Il mondo che vorrei’, dell’intera comunità di Viareggio, dell’intera comunità della provincia di Lucca. Ho detto ‘no’ convintamente perché è la cosa giusta da fare, di fronte a una tragedia come questa. Non esiste una cifra che possa farci arretrare da una posizione chiara, netta e che sta dalla parte dei nostri cittadini.”

La Provincia resta costituita come parte civile e vuole che il processo faccia chiarezza e faccia giustizia, che è da quel 29 giugno del 2009, ore 23.48, che Viareggio la chiede.