Versiliana: Italia Nostra contro la statua di Prasto

PIETRASANTA - Quella statua e quel basamento in cemento armato lì, nel parco della Versiliana, non ci possono stare. Almeno secondo Italia Nostra che torna ad attaccare il Comune di Pietrasanta per una presunta violazione paesaggistica nel Parco di Marina.

-

In un esposto presentato al Ministero per i Beni Culturali, alla Procura di Lucca e alla Soprintendenza per il Paesaggio, l’associazione ambientalista contesta la collocazione di una scultura in ferro e acciaio, N’uovo, dello scultore Prasto, nel prato sorto lungo viale Apua all’indomani del 5 marzo 2015.

“La Conferenza dei Serivizi aveva autorizzano l’installazione tra la pista ciclabile e la strada – attacca Italia Nostra – e non in mezzo al parco.”

Una piccola colata di cemento, secondo gli ambientalisti, che avevano già aspramente criticato la potatura radicale dei lecci lungo viale Morin in Versiliana.  Una potatura – aveva spiegato l’assessore Simone Tartarini – dettata da motivi di sicurezza e decoro