Beccati dalle telecamere altri 13 “furbetti” dei rifiuti

PIETRASANTA - Le telecamere mobili installate sul territorio hanno immortalato altri 13 furbetti dei rifiuti. E con questi fanno oltre 50 in un mese i cittadini, tra residenti e non residenti, sanzionati,

-

Nei fotogrammi, visionati dalla Municipale, si vedono chiaramente diversi soggetti spingere il sacchetto della spazzatura di casa dentro i cestini di parchi e strade oppure svuotare l’automobile con sacchi ed altri oggetti che dovrebbero essere conferiti al centro di raccolta.

Sono stati multati anche venti stabilimenti balneari di Marina di Pietrasanta, scoperti dalla Polizia Municipale a non differenziare i rifiuti. Organico, carta, verde e persino lavarone. Tutto insime nello stesso bidone.

Cento i bagni passati al setaccio dagli agenti in divisa: 1 su 5 non conferiva correttamente i rifiuti. Ad insospettire la società Ersu, che ritira la spazzatura, la quantità di rifiuto indifferenziato conferita nel mese di giugno, “sproporzionata” rispetto alla media storica e al periodo. Per i balneari sono scattate multe da 450 euro.