E’ di età tardo antica il pezzo di nave ritrovato a Lido

CAMAIORE - Prime conferme sulla datazione del reperto di nave riportato dal mare, presso l’arenile del Bagno Doge nella mattina del 14 luglio. A un’analisi più approfondita si è potuto stabilire che la modalità di costruzione è sicuramente precedente all’XI secolo quindi di età romana o tardo antica, in un lasso di tempo che va da prima di Cristo sino al VI-VII secolo d.c.

-

Nel primo pomeriggio di venerdì 15  luglio, la madiera, lunga circa 4 metri e pesante un centinaio di chili, è stata traslata presso l’archivio del Civico Museo Archeologico di Camaiore. Nei prossimi giorni funzionari della Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici di Lucca e Massa Carrara, effettueranno un sopralluogo per avviare l’iter di consolidamento del reperto: saranno predisposti i passaggi burocratici per la presa in cura da parte del “Centro di restauro del Legno Bagnato” di Pisa. I tempi di ritorno della madiera sono stimati in alcuni mesi. Non è questo l’unico ritrovamento che segnala la possibilità che vi sia un relitto nelle acque antistanti la zona dell’Arlecchino. Negli anni Ottanta fu ritrovata un’anfora Dressel 1 per il trasporto del vino, oggi esposta presso il Civico Museo Archeologico. Ancor più indicativo il ritrovamento, qualche anno più tardi, di due pezzi di fasciame navale riconducibili all’epoca romana durante la costruzione delle