Idrocarburi nel Fiumetto: ancora vietato il bagno in mare

MARINA DI PIETRASANTA - Resterà in vigore almeno fino a martedì il divieto di balneazione a Fiumetto. Un'ordinanza firmata in via precauzionale dal sindaco Massimo Mallegni nella serata di sabato a causa dello sversamento di idrocarburi nel torrente Fiumetto, a pochi metri dalla foce.

-

Lo stop ai tuffi interessa un tratto di 300 metri di mare, anche se la chiazza oleosa di circa 50 metri quadri, non ha raggiunto la spiaggia di Marina. Subito sono partite infatti le operazioni di bonifica disposte dall’amministrazione comunale, intervenuta sul posto insieme alla Polizia Municipale.

Si procede anche in queste ore per aspirazione e per assorbimento ma i tempi si allungano visto il propagarsi del liquido. Fino a che rimarrà nel fiume non sarà revocato il divieto precauzionale e dunque resta vietato fare il bagno in mare. Sul posto anche i tecnici Arpat che attraverso le analisi dovranno stabilire se si tratti di benzina o gasolio.

La Polizia Municipale sta invece indagando per individuare le responsabilità di un gesto che se non immediatamente bloccato poteva avere conseguenze gravissime. C’è amarezza intanto tra gli stabilimenti balneari della zona già colpiti nel mese di giugno da un divieto di balneazione per mare inquinato. Stavolta i batteri fecali non c’entrano ma resta un danno di immagine nel cuore della stagione estiva.