Ritrovato in spiaggia frammento di nave romana

CAMAIORE - Questa mattina, sulla spiaggia del Bagno Doge di Lido di Camaiore, è stato ritrovato un presunto frammento di relitto navale di epoca antica. Il reperto è stato riportato dal mare a seguito dell’importante mareggiate che ha interessato il litorale nella giornata di ieri.

-

Il presunto reperto è lungo 4 metri e mezzo e largo circa 40 centimetri. Presenta una notevole incrostazione e fori di alloggio per chiodi a testa quadrata. Sul posto si è portato immediatamente il Sindaco di Camaiore, Alessandro Del Dotto, insieme al Comandante della Polizia Municipale, Claudio Barsuglia che ha posto il reperto sotto custodia.

A prima vista parrebbe trattarsi di un pezzo di una costola di una nave, in particolare di una madiera. Il contatto con la Soprintendenza di Lucca è stato costante e le neo-competenze archeologiche hanno consentito di testare da subito la funzionalità della riforma Franceschini: Sindaco e Soprintendente hanno già adottato tutti gli atti di competenza. Domani, 15 luglio, è previsto il primo sopralluogo: il reperto giungerà al Civico Museo Archeologico di Camaiore nella mattinata. In via del tutto preliminare, l’esame del materiale fotografico, inviato dal Sindaco e sottoposto immediatamente all’esperto della Soprintendenza, sembrerebbe segnalare il ritrovamento di una madiera di una nave oneraria di epoca romana (da capire se repubblicana o imperiale). Informazioni più precise arriveranno nei prossimi giorni.