Alghe e pesci morti: pesca vietata nella Farabola

VIAREGGIO - Il Commissario Prefettizio Fabrizio Stelo ha firmato un'ordinanza che impone il divieto di balneazione e pesca nel fosso Farabola. Lo stop arriva dopo la analisi eseguite da Arpat il 26 agosto, esami che hanno evidenziato la presenza abnorme di alghe verdi Microcystis e Euglena Virids.

-

Arpat spiega che “la vasta fioritura algale – causata dalle elevate temperature, dal ristagno delle acque e dalla presenza di nutrienti – determina una situazione di anossia (mancanza di ossigeno) per la fauna acquatica da cui possono originare morie di pesci.”

Di qui l’ordinanza del Commissario che impone il divieto di pesca, balneazione e di qualsiasi attività ludico sportiva in tutto il tratto del fosso Farabola nel comune di Viareggio.