Chiuse le indagini sui due maggiorenni coinvolti nel caso Iacconi

VIAREGGIO - Si sono chiuse le indagini sui due maggiorenni Federico Bianchi, 21 anni, e Alessio Fialdini, 19 anni, coinvolti con altri due minori nell'aggressione di Manuele Iacconi, la notte di Halloween del 2014. Il 34enne di Massarorsa morì poche settimane dopo in ospedale in seguito alle gravi ferite riportate.

-

Adesso per i  due ragazzi finiti nel mirino della Procura di Lucca con l’ipotesi di omicidio volontario, tentato omicidio e lesioni aggravate (ai danni di Matteo Lasurdi, l’altro ragazzo coinvolto nell’agressione rimasto ferito) ci saranno venti giorni di tempo. I legali avranno il tempo di presentare qualsiasi documento possa essere utile in loro difesa: allo scadere dei 20 giorni ci sarà la fissazione dell’udienza preliminare.

Il Gup del tribunale di Lucca deciderà se mandare i due ragazzi a processo, a meno che il pm Sara Poliuno titolare dell’inchiesta non chieda l’archiviazione. Per adesso c’è una doppia condanna a 12 anni di carcere inflitta dai giudici, sia in primo grado che in appello, per un diciottenne che si era autoaccusato di tutto pochi giorni dopo l’aggressione. Adesso c’è attesa per questa nuova appendice su questo grave episodio avvenuto in via Coppino in Darsena a Viareggio in cui ha perso la vita il 34enne di Piano di Mommio.