Versilia green: cala la produzione di rifiuti

-

Ersu – che copre i Comuni della Versilia Nord e Massarosa – parla di percentuali in costante aumento, grazie soprattutto al porta a porta. Ma il dato più incoraggiante riguarda la produzione dei rifiuti, che diminuisce costantemente. Un risultato particolarmente buono nel Comune Di Pietrasanta, spiega Ersu, dove si è registrato un calo del 16%.

Confrontando infatti i dati del 1° semestre 2016 con il 1° semestre 2015 la produzione di rifiuti è diminuita enormemente passando dalle 2.590 tonnellate del 2015 alle 2.179 tonnellate di quest’anno.

Segnali positivi arrivano anche da Viareggio dove la raccolta differenziata – riferisce la società Sea Risorse – ha sfondato la quota del 55%, grazie all’introduzione del servizio in Passeggiata nel mese di maggio. Cinque punti percentuali in più rispetto a settembre 2015.

Nei primi tre mesi, da maggio a luglio, rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, si registra una riduzione dell’indifferenziato di oltre 460mila tonnellate per un risparmio complessivo di circa 80mila euro.

A Viareggio si guarda adesso alla data di lunedì 26 settembre, quando la raccolta domiciliare sarà estesa anche alla zona centro-mare e centro-stazione.

L’obiettivo per tutti è il sogno del progetto Rifiuti Zero. Ma resta aperta la battaglia contro chi abbandona rifiuti in strada, in barba alle regole, al rispetto dell’ambiente e alle multe salatissime che i Comuni continuano ad elevare.

di Redazione

Rifiuti speciali all’ex cava Viti: no del Comune

-

In una lettera, firmata dal vice sindaco Daniele Mazzoni, l’amministrazione comunale ha comunicato alla Regione Toscana, e per conoscenza alla Procura di Massa Carrara e alle provincie di Massa e Lucca, le sue perplessità circa le “voci” relative all’ipotesi di poter conferire nella discarica altri rifiuti speciali e al suo relativo potenziamento.

Sono stati i residenti di Montiscendi i primi a preoccuparsi per il piano di rafforzamento della cava-discarica che sorge al confine con Montignoso, a 200 metri dall’area protetta del Lago di Porta, ma che ricade al 20% sul territorio pietrasantino. Nei mesi scorsi si era sollevata la protesta dei cittadini per i forti miasmi emanati dall’impianto.

E’ stato il Movimento 5 Stelle a inizio agosto con un’interrogazione a portare il caso all’attenzione della giunta regionale toscana, dopo la richiesta della società di gestione Apuane Ambiente spa di una variante per accogliere nuove e maggiori quantità di materiale. Adesso il timore è che oltre all’amianto, alla marmettola e ai fanghi di dragaggio del mare arrivino anche i rifiuti dell’ex Farmoplant.

Il vice sindaco Daniele Mazzoni si dice contrario al conferimento di ogni tipo di rifiuto speciale che possa danneggiare l’ambiente e gravare sulle prossime generazioni. “Come amministrazione siamo pronti, se necessario, a mettere in campo ogni strumento per evitare un potenziale pericolo all’ambiente.”

di Redazione

Parata di big per la 7° Festa del Fatto Quotidiano

-

Si parte venerdì sera con “Performance”, lo show evento della eclettica Raffaele, amatissima dal grande pubblico per le sue pungenti imitazioni.

Sabato e domenica, tra l’area teatro e lo spazio Caffè nei dieci incontri in programma, tra gli ospiti si alterneranno il giurista Gustavo Zagrebelsky e il Ministro della Giustizia Andrea Orlando. L’avvocato Giulia Bongiorno e il procuratore John Woodcock. Lo scrittore Stefano Benni, il leader dei 5 Stelle Luigi di Maio, l’ex candidato sindaco di Milano Stefano Parisi. Sabato sera lo spettacolo di Proietti con i suoi cavalli di battaglia mentre domenica sera, dopo l’incontro con Michele Santoro e Massimo Cacciari a chiudere sarà l’immancabile Marco Travaglio con il suo “Perchè No, tutte le bugie del Referenzum”.

Gli incontri – esclusi quelli serali al teatro – sotto tutti a ingresso libero e anche quest’anno saranno ripresi integralmente da Rete Versilia News e trasmessi in esclusiva la settimana prossima.

Non sarà però l’ultimo evento di stagione per il parco della Versiliana che chiuderà definitamente la lunga estate il weekend successivo con la festa toscana della Lega Nord di Matteo Salvini.

 

di Redazione

Morto dopo una dose di eroina: si indaga per omicidio colposo e omissione di soccorso

-

La procura della Repubblica di Lucca indaga per omicidio colposo e omossione di soccorso. Nel registro degli indagati c’è Paolo Tartarelli, l’amico della vittima residente nell’appartamento del centro storico dove si è consumata la tragedia domenica notte.

L’uomo, 50 anni versiliese, con diversi precedenti per droga, era stato arrestato poche ore dopo la morte del 42enne, con l’accusa di coltivazione illecita di stupefacente. In giardino infatti i Carabninieri hanno rinvenuto 12 piante di cannabis.

In mattinata l’arresto è stato convalidato. Il Gip del tribunale di Lucca ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa della prossima udienza.

L’indagine per omicidio colposo e omissione di soccorso – spiegano i Carabienieri della Compagnia di Viareggio che curano le indagini – è un atto dovuto, in attesa di ulteriori acceratementi.

Nei prossimi giorni verrà eseguita un’autopsia sulla salma dell’operaio spezzino – ex tossico dipendente con problemi di asma – per fare luce sulle dinamiche che hanno portato alla sua morte.

di Redazione

Torna accesa una delle fontane della Passeggiata

-

La riattivazione è avvenuta nel primo pomeriggio di martedì 30 agosto, in seguito all’intervento di Sea Ambiente. Il Comune di Viareggio ha infatti richiesto all’azienda, su interessamento del Commissario prefettizio, di attivare parte degli interventi preventivati sulle fontane, inserendo il costo a conguaglio. Dopo la pulizia e il riempimento della fontana, l’acqua è tornata a scorrere.

 

di Redazione

Buoni risultati al Memorial Mario Vecoli

-

Più di 200 atleti in gara e un folto pubblico ad assistere alle gare in programma. Umberto Mezzaluna corre i 300 in 33″9 mentre Setfano De Luca salta 7,01 nel lungo. Ma ci sono stati tanti altri risultati di indubbio interesse tecnico. L’Atletica Pietrasanta Versilia del presidente Filippo Viti ha deciso di devolvere l’intero incasso della manifestazione alle popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto scorso.

di Redazione

Donate alla Caritas tonnellate di pesce in scatola

-

7,5 tonnellate di pesce per 32mila scatolette alle quali i militari hanno tolto i sigilli.  L’operazione di polizia marittima sulla filiera della pesca che aveva portato al fermo della merce, era scattata qualche tempo fa, dopo alcuni controlli eseguiti nei supermercati di una catena della grande distribuzione. Gli ispettori pesca avevano contestato il reato di frode in commercio, in quanto le derrate alimentari erano esposte per la vendita negli scaffali di tutti i supermercati del marchio in confezioni riportanti un’etichetta con una denominazione di “Polpo in pezzi”, mentre all’interno delle scatolette vi era tutt’altro prodotto di pregio molto inferiore, in particolare “Totano gigante del Pacifico”.

E’ stato il tribunale di Lucca, su richiesta del 2° Centro Controllo Area Pesca della Direzione marittima della Toscana, a formalizzare l’autorizzazione alla devoluzione in beneficenza degli alimenti sequestrati.

La consegna della merce da parte degli uomini della Guardia costiera ai responsabili della Caritas è avvenuta presso i magazzini dell’azienda a Marciano della Chiana (AR) e ad Altopascio (LU), in due giorni di operazioni, conclusesi oggi.

di Redazione

Sant’Ermete senza fuochi: raccolta fondi alla fiera

-

La controversa scelta della giunta di Umberto Buratti di cancellare il corteo storico, la focata e soprattutto i fuochi d’artificio ha inevitabilmente condizionato la festa del santo Patrono, ridotta alla sola fiera mercato del 28 agosto.

Non c’è stato il consueto pienone nel tardo pomeriggio di domenica quando per tradizioni turisti e versiliesi si riunivano nelle strade e sulle spiagge del Forte per ammirare lo spettacolo dei fuochi e salutare così l’estate.

I visitatori sono arrivati ma diluiti nel corso della giornata, senza grandi resse. All’ora di cena nessuna fila ai banchetti, in molti hanno addirittura sgomberato in anticipo.

Come se non fossero bastate le polemiche della vigilia, c’è chi ha contestato la scarsa comunicazione dell’annullamento dei fuochi che non risultavano cancellati sui totem in strada.

Mai come quest’anno la fiera di Sant’Ermete ha diviso i fortemarmini, tra i favorevoli alla versione ridotta e i contrari per aver rinunciato ad una tradizione come la focata.

Ma alla fine come auspicato è stata anche un’occasione di solidarietà per i terremotati di Amatrice, Accumoli e Pescara del Tronto. L’Auser ha allestito un banchetto in piazza Garibaldi per raccogliere fondi, altre realtà private hanno messo in palio biciclette per destinare soldi alle popolazioni colpite dal sisma.

Intanto si pensa ad una data di recupero per i fuochi di artificio. Un sabato di fine settembre oppure, ipotesi più suggestiva e inedita, durante le prossime feste di Natale.

di Redazione

Furti a raffica nella notte: colpiti negozi e auto in sosta

-

 

I ladri hanno sfondato la porta di ingresso ed una volta all’interno hanno preso di mira le macchinette del caffè portando via i soldi contenuti all’interno. Poi sono andati via facendo perdere le tracce.

Non è la prima volta  che l’ingrosso di abbigliamento, calzature, giocattoli, articoli da regalo, casalinghi viene preso di mira dai ladri. Questa volta il furto è riuscito, tempo addietro invece i malintenzionati furono costretti a darsi alla fuga a mani vuote. In questo caso, oltre al denaro che è stato rubato, c’è anche il danno materiale alla porta che è stato fatto da parte degli autori del furto che hanno agito nella  nottata, riuscendo poi a dileguarsi nel buio senza che nessuno abbia visto nulla.

I rilievi da parte delle forze dell’ordine dovranno verificare se siano state lasciate delle tracce all’interno del negozio per poter identificare gli autori del furto.

Ladri vandali in azione invece sulla via Coppino in Darsena. Ignoti hanno preso di mira alcune auto in sosta sulla via centrale del quartiere. I due, entrambi viareggini e pregiudicati, di 50 e 48 anni, sono stati però sorpresi dagli agenti del Commissariato di Polizia mentre si allontanavano dalla vettura e si dirigevano verso un’abitazione abbandonata, nei pressi della quale cercavano di disfarsi di uno smarphone appena rubato. All’interno del casolare i poliziotti hanno rinvenuto soldi, occhiali e documenti sottratti ad una famiglia di turisti tedeschi, ai quali è stato restituito tutto quanto.

I due viareggini sono stati arrestati, adesso si trovano in custodia cautelare in carcere a Lucca.

di Redazione

New look per le statue di Pietrasanta

-

 

La scultura di Leopoldo II di Lorena in Piazza Duomo realizzata dal pietrasantino Vincenzo Santini e per la monumentale opera di Franco Adami, “Il Giudizio del Minotauro”, sulla rotonda della via Aurelia.

Le incisioni sulla statua del Granduca, oscurate dagli agenti atmosferici tanto da rendere impossibile la lettura, sono state rese visibili al pubblico attraverso un piccolo intervento di pulizia eseguito dalle maestranza comunali.

Presto partiranno i lavori di lifting per un altro importante monumento cittadino, il Monumento ai Caduti in Piazza Statuto il cui intervento sarà completamente finanziato dalla Fondazione Cassa Risparmio di Lucca. L’opera sarà sottoposta ad interventi di restauro, protezione e manutenzione. Sono già invece state recuperate e riportato al primo  splendore le opere  “Buoi Carratori” di Cascella di fronte a Palazzo Municipale, “Il Pugilatore” di Messina in via Garibaldi, “Il Cerchio del Vento” di Muto ed il “San Giovanni” di Rosario Murabito in Piazza Matteotti (lato monti).

Gli interventi – precisa l’amministrazione comunale – sono realizzati “in economia” con le maestranze comunali e rientrano nell’ambito del progetto decoro voluto dall’amministrazione guidata da Massimo Mallegni che prevede a fianco della manutenzione delle opere che compongono il Parco Internazionale della Scultura Contemporanea, il recupero dell’arredo urbano e delle aree verdi cittadine.

di Redazione