Versilia green: cala la produzione di rifiuti

VIAREGGIO - La Versilia differenzia. Nonostante le frequenti segnalazioni, anche da parte dei nostri telespettatori che denunciano con foto e video cattive abitudini e diffusi gesti di inciviltà, i numeri della raccolta differenziata sul territorio danno segnali positivi. Lo riferiscono le società che gestiscono il servizio.

-

Ersu – che copre i Comuni della Versilia Nord e Massarosa – parla di percentuali in costante aumento, grazie soprattutto al porta a porta. Ma il dato più incoraggiante riguarda la produzione dei rifiuti, che diminuisce costantemente. Un risultato particolarmente buono nel Comune Di Pietrasanta, spiega Ersu, dove si è registrato un calo del 16%.

Confrontando infatti i dati del 1° semestre 2016 con il 1° semestre 2015 la produzione di rifiuti è diminuita enormemente passando dalle 2.590 tonnellate del 2015 alle 2.179 tonnellate di quest’anno.

Segnali positivi arrivano anche da Viareggio dove la raccolta differenziata – riferisce la società Sea Risorse – ha sfondato la quota del 55%, grazie all’introduzione del servizio in Passeggiata nel mese di maggio. Cinque punti percentuali in più rispetto a settembre 2015.

Nei primi tre mesi, da maggio a luglio, rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, si registra una riduzione dell’indifferenziato di oltre 460mila tonnellate per un risparmio complessivo di circa 80mila euro.

A Viareggio si guarda adesso alla data di lunedì 26 settembre, quando la raccolta domiciliare sarà estesa anche alla zona centro-mare e centro-stazione.

L’obiettivo per tutti è il sogno del progetto Rifiuti Zero. Ma resta aperta la battaglia contro chi abbandona rifiuti in strada, in barba alle regole, al rispetto dell’ambiente e alle multe salatissime che i Comuni continuano ad elevare.