Minacce e gaffe per la multa all’onorevole Bianconi

PIETRASANTA - Prima la multa, poi la minaccia di denuncia e la replica di una contro querela dalla Pietrasanta Sviluppo. E oggi ancora la gaffe: non era dell'onorevole Bianconi l'auto multata mostrata nella foto diffusa della società dei parcheggi. Ma la multa resta e il deputato non ci sta.

-

“Delitto imperfetto” – scrive sul suo profilo FB il deputato ex Forza Italia, aretino, oggi nel gruppo di Raffaele Fitto. “A Pietrasanta hanno fatto una multa falsa e ingiusta. Io l’ho denunciato. Loro mi hanno offeso e hanno ‘documentato’ la fantomatica infrazione con una foto e con tentativo di sputtanamento a mezzo stampa. Peccato, la macchina della foto non è la mia. E’una Range Rover( sopra) la mia una Volvo 60 (sotto). Che PENA”

La Pietrasanta Sviluppo replica ammettendo l’errore sulla foto ma confermando la multa, come mostra una seconda foto che ritrae l’auto giusta sempre a cavallo di due posti auto. “Il deputato dovrà pagare la multa come qualunque altro cittadino. Pietrasanta Sviluppo è in possesso di altre prove fotografiche che accertano l’infrazione.”