Seravezza: sfiora il 6 ma vince 36mila euro

-

Una serata storica per il Jackpot del SuperEnalotto: il 6 è sfuggito ancora e adesso la sestina esatta vale 148 milioni di euro, il premio più alto in palio al mondo e da ieri sera anche il secondo in assoluto nella storia del gioco. A Seravezza appunto la vincita record è stata sfiorata grazie a un 5 da 35.921,75 euro. La schedina vincente è stata giocata presso il punto vendita Grigio Fumo, di Piazza Pellegrini 64. Il 6 adesso manca da 188 concorsi di fila, un record assoluto.

Da inizio 2016 la vincita più alta al SuperEnalotto in Toscana è stata centrata a Massa il 13 agosto: un 5+ da 736 mila euro.

di Redazione

Corsa al ritiro dei kit per la raccolta differenziata

-

C’è tempo fino a sabato 1° ottobre per ritirarli al Centro Polo, al quale molte famiglie si sono già rivolte.  I nuovi contenitori sono dotati di chip di riconoscimento e consentono la tracciabilità dei rifiuti.

Entro questa settimana scompariranno tutti i bidoni stradali dalle zone interessate dalle nuove modalità di porta a porta. Dopo il centro toccherà ad altri quartieri dove la raccolta domiciliare sarà attivata entro la fine dell’anno.

di Redazione

Falsi poveri e residenti di comodo: pugno duro a Pietrasanta

-

Il Comune ha adottato una serie di filtri contro residenti di comodo e falsi poveri che, approfittando degli aiuti, sottraggono risorse alle famiglie realmente disagiate. Il nuovo regolamento è stato approvato a maggioranza nell’ultima seduta del consiglio comunale. “Un adeguamento necessario – dice l’assessore al Sociale, Lora Santini – per evitare di doverci accollare migrazioni strategiche da altri comuni.

L’assegnazione delle case parcheggio non potrà superare i 12 mesi (prima il limite era 18) per coprire il tempo strettamente necessario a superare le difficoltà; il soggiorno in strutture a carico del Comune ora sarà previsto per un massimo di 21 giorni; per rientrare nei canoni dell’emergenza abitativa dovranno ricorrere situazioni di malattia, grave indigenza o disoccupazione. Prima di optare per la sistemazione in alloggi popolari, sarà valutata la disponibilità di parenti ad accogliere gli sfrattati e, in ogni caso, saranno predisposti percorsi di reinserimento sociale e lavorativo per i beneficiari degli aiuti.

di Redazione

Carnevaldarsena: rinnovato il cda, Pagni resta Presidente

-

L’assemblea ha così votato il nuovo consiglio, che si presenta profondamente trasformato: su nove componenti, sei sono di prima nomina. Della vecchia guardia rimangono il presidente Massimiliano Pagni, Mario Bindi (il famoso “Polpo” della Darsena) e Alessandro Summonti, che peraltro era entrato solo di recente nel direttivo. Le forze fresche sono rappresentate da Andrea Bargellini e Andrea Domenici, entrambi farmacisti, Monica Bianchi, bancaria, Guido Bertellotti, responsabile finanziario della Savema Spa, Maurizio Boccuto, sottufficiale dell’esercito e Gianmarco Orlandi, praticante avvocato.

Il vice Summonti ha posto l’accento sulla necessità di ricostruire un forte rapporto tra il Rione Darsena e la città: “Ce la metteremo tutta per fare una festa all’altezza della tradizione – ha detto Summonti – ma anche i viareggini e i darsenotti devono tornare a partecipare e a vivere il Carnevaldarsena. Non serve a niente stare chiusi in casa e criticare, non è così che si può far rivivere Viareggio”.

 

di Redazione

Il divieto di sosta c’è, il cantiere no

-

I cartelli sono stati posizionati nella strada residenziale del quartiere Darsena per consetire la posa della fibra di Fastweb, con divieto di sosta dal 23 al 30 settembre. Ma ad oggi nessun lavoro è stato eseguito, dei cantieri neanche l’ombra. Ma i residenti sono costretti comunque a parcheggiare le loro auto in altre zone del quartiere, non senza disagi vista la mancanza di spazi.
“Ma come mai i lavori non sono iniziati?” – è la domanda che in tanti si pongono.

di Redazione

Il patron delle zebre: “La soluzione arriverà”

-

“Sono all’estero per inderogabili impegni di lavoro  (precedentemente rinviati per seguire da vicino le ben note problematiche) ma pur essendo fuori sede sto gestendo costantemente la situazione.  I consulenti mi hanno confermato venerdi scorso il positivo termine della verifica dei documenti di GSI Viareggio Ltd.” – ha scritto Tonelli.

“Chiedo cortesemente di avere ancora la forza e la pazienza di attendere questi ultimi istanti e vedrete che arriveremo alla soluzione definitiva come promesso.”

 

di Redazione

Parte “Botta&Risposta”: in studio Giorgio Del Ghingaro

-

Del Ghingaro risponderà alle domande in studio di Federico Conti e risponderà ai telespettatori. Telefoni aperti infatti per inviare messaggi sms e whatsapp al numero 337 1697605. Si tratta del primo intervento televisivo e sulla stampa dell’ex sindaco, decaduto dalla carica di primo cittadino il 12 luglio scorso  a seguito della sentenza del Tar sulle elezioni, e rimasto fino ad oggi praticamente in silenzio.

Tanti temi da affrontare, su tutti gli scenari ancora aperti sul fronte politico in vista della sentenza del Consiglio di Stato attesa per il 20 ottobre.

di Redazione

I 145 anni della Società di Mutuo Soccorso

-

Una conferenza celebrativa alla presenza dei tantissimi soci e del sindaco Umberto Buratti in cui è stata ripercorsa la storia della Società fin dalla sua fondazione nel 1871, tracciando un percorso di sviluppo per il futuro dell’associazione a vantaggio della comunità.

“Una storia che si intreccia con quella della città di Forte dei Marmi” – ha ricordato Umberto Tommasi presidente del Mutuo Soccorso. Alla società si deve l’istituzione del primo corpo di bagnini, del primo armadio farmaceutico e la fondazione della Croce Verde. “Servizi determinanti” – ha sottolineato il presidente – “per lo sviluppo turistico di Forte”.

La Società guarda al futuro e punta a creare insieme ad altre società di mutuo soccorso della Toscana, un nuovo soggetto aggregato che possa offrire servizi e assistenze complementari alla Sanità Pubblica per gli associati. Confermato l’impegno sul fronte culturale con la nuova edizione del Premio Navari per le scuole, arrivato alla 22sima edizione.

di Redazione

L’allarme dei sindacati: “Tagli agli operatori sanitari”

-

Per gli infermieri il progetto rimarrà fino al 31/12/16. “Tutto ciò senza dare informazione, peraltro dovuta per normativa, alle OO.SS. e alla R.S.U. del territorio. Ma la spiegazione non è stata nemmeno fornita al personale OSS!” – denunciano i sindacati. “In una situazione di grave carenza di personale, questa decisione è assurda perchè non prevede, a compensazione, l’assunzione di OSS per garantire i turni. E cosa succederà dopo il 31.12.16, quando toglieranno il gettone anche agli infermieri?

di Redazione