Proteste in piazza e lettera al Papa per riavere Don Damiano

CAMAIORE - Una petizione, una lettera al Papa e addirittura una manifestazione in piazza per chiedere che Don Damiano Pacini non lasci Camaiore. La notizia del trasferimento dell'energico Priore a Segromigno in Piano, nel capannorese, ha messo sotto choc la comunità locale, cattolica e non.

-

L’annuncio dell’Arcivescovo di Lucca Italo Castellani è stato letto ai fedeli durante la messa di domenica da Don Andrea.

Le motivazioni ancora non si conoscono, ma Don Damiano sarà trasferito. Dopo dieci anni di intenso lavoro sul territorio, ben oltre l’attività pastorale. Volontariato, sociale, e non ultima l’accoglienza dei migranti.

Una notizia inaspettata che ha spiazzato i camaioresi, pronti a scendere in strada e a scrivere in Vaticano per difendere il parroco. Anche il sindaco Alessandro Del Dotto si schiera in difesa di Don Damiano. “ Da fedele e da cittadino” – scrive su FB – “chiedo al Vescovo un ripensamento. Se le cose funzionano meglio e i lavori sono in corso” – sottolinea Del Dotto – “c’è il rischio di bloccare tutto e tornare indietro”.

L’Arcivescovo per adesso non parla e ancora non si conoscono le motivazione si questo allontanamento.