Autorità portuale verso la gestione della Madonnina

VIAREGGIO - L'Authority portuale fa un passo in avanti verso la gestione diretta degli approdi turistici. Il Consiglio Regionale ha dato il via libera al potenziamento delle competenze dell'autorità regionale: se dal concordato nessun privato si aggiudicasse la Viareggio Porto, le concessioni andrebbero quindi in mano all'organo regionale.

-

La proposta di legge approvata è stata presentata in aula dal presidente della IV commissione Stefano Baccelli, lucchese.

“Rafforziamo le competenze dell’Autorità portuale- ha spiegato Baccelli in aula- ampliandole e destinando nuove risorse economiche per l’assunzione di nuovo personale. Questo per Viareggio significa principalmente una cosa: mettere in salvaguardia il porto dal rischio di una mancata gestione.

“Non c’è alcuna volontà dirigista da parte della Regione Toscana e tantomeno un intento  concorrenziale nei confronti dell’iniziativa privata. Anche dopo l’approvazione di questa legge – ha proseguito il presidente Baccelli –  la via principale rimarrà quella della procedura di evidenza pubblica per la scelta di un concessionario credibile; abbiamo però introdotto una opzione subordinata, la possibilità da parte dell’autorità portuale di una sua gestione diretta al fine di scongiurare un eventuale ed inaccettabile vicolo cieco, la mancata operatività del porto di Viareggio.”